Ampliamento dello standard per la misurazione delle proteine

Latte

Il metodo Kjeldahl è lo standard analitico usato in tutto il mondo per la determinazione delle proteine nel latte vaccino e nei prodotti derivati, e svolge un ruolo chiave nel mercato nazionale e internazionale, ad esempio per il calcolo del pagamento del latte agli allevatori, per il controllo del processo produttivo e dell’adeguamento alle richieste normative. Finora gli studi collaborativi internazionali del metodo erano stati condotti però solo per il latte vaccino intero in forma liquida. Gli esperti di IDF e ISO hanno ora modificato e scientificamente validato il metodo Kjeldahl in modo che possa essere applicato a una più ampia gamma di prodotti lattiero-caseari, quali latte vaccino a ridotto contenuto di grassi, latte intero di capra, latte intero di pecora, formaggio, latte in polvere e prodotti a base di latte in polvere, inclusi formule per l’infanzia, concentrati di proteine del latte e del siero di latte, caseina e caseinato.

Lo standard così rivisto ISO 8968-1:2014 (IDF 20-1:2014) riconferma il ruolo cruciale del metodo Kjeldahl nell’armonizzazione dell’analisi delle proteine a livello globale con ricadute benefiche sul commercio internazionale. Il passaggio immediatamente a seguire sarà la sottomissione del metodo rivisto per l’inserimento nel Codex Alimentarius.

Bibliografia

http://www.iso.org/iso/home/news_index/news_archive/news htm?refid=Ref1815

Condividi quest’articolo
Invia il tuo commento

Per favore inserisci il tuo nome

Inserisci il tuo nome

Per favore inserisci un indirizzo e-mail valido

Inserisci un indirizzo e-mail

Per favore inserisci il tuo messaggio

Il Latte © 2017 Tutti i diritti riservati

© 2014 Tecniche Nuove Spa • Tutti i diritti riservati. Sede legale: Via Eritrea 21 - 20157 Milano.
Capitale sociale: 5.000.000 euro interamente versati. Codice fiscale, Partita Iva e Iscrizione al Registro delle Imprese di Milano: 00753480151