Preoccupazione per l’imminente discussione della PAC

«Mentre in Italia siamo tutti in attesa di capire se e quando si formerà un nuovo governo, a Bruxelles sta per entrare nelle sue fasi decisive la partita definitiva che deciderà il futuro di milioni di agricoltori e imprese agricole europee. Ci auguriamo che il nostro Paese non manchi all’appuntamento e che possa esercitare tutta la sua forza negoziale attraverso un Capo di Governo e un ministro dell’Agricoltura che sappiano rappresentare e far valere nei tavoli istituzionali le principali istanze dell’agroalimentare, comparto tra i più strategici del nostro Paese». Lo ha dichiarato il presidente di Fedagri e di Conf-cooperative Maurizio Gardini nel corso del Consiglio Nazionale svoltosi ieri, 7 marzo a Roma, nel quale è intervenuto anche il presidente della Commissione Agricoltura del Parlamento Europeo Paolo De Castro. Gli appuntamenti cruciali perla nuova Politica Agricola Comune, quelli che decideranno destinatari e sistema di aiuto per l’agricoltura europea dei prossimi 6 anni, si apriranno la prossima settimana, quando il Parlamento Europeo sarà chiamato a esprimersi sulla proposta di bilancio Ue approvato dai capi di Stato il 7 e 8 febbraio. Successivamente, il Parlamento voterà in aula il mandato a trattare sugli emendamenti già approvati lo scorso gennaio dalla Commissione Agricoltura del Parlamento per modificare il testo originario della PAC. «Solo allora si entrerà nel vivo – ha spiegato Gardini – quando partirà il confronto, il cosidetto “trilogo” che per il principio della co-decisione vedrà per la prima volta Parlamento europeo, Commissione Agricoltura e Consiglio dei Ministri Agricoli chiamati a deliberare il testo definitivo della nuova Politica Agricola. E dal momento che sarà il ministro dell’Agricoltura irlandese Simon Coverney, Paese che ha la presidenza di turno, a prendere parte al trilogo, assumerà un ruolo determinante l’azione del nostro futuro ministro dell’Agricoltura, che dovrà essere abile nelle settimane immediatamente successive alla sua nomina a rappresentare le priorità del nostro Paese in tema di PAC». De Castro ha annunciato nel corso del suo intervento che sono state già fissati tutti gli appuntamenti del trilogo: si comincerà il giorno 11 aprile e si proseguirà fino al 30 giugno.

Condividi quest’articolo
Invia il tuo commento

Per favore inserisci il tuo nome

Inserisci il tuo nome

Per favore inserisci un indirizzo e-mail valido

Inserisci un indirizzo e-mail

Per favore inserisci il tuo messaggio

Il Latte © 2017 Tutti i diritti riservati

© 2014 Tecniche Nuove Spa • Tutti i diritti riservati. Sede legale: Via Eritrea 21 - 20157 Milano.
Capitale sociale: 5.000.000 euro interamente versati. Codice fiscale, Partita Iva e Iscrizione al Registro delle Imprese di Milano: 00753480151