Depurazione caseifici

0
70

In un caseificio, la formazione degli scarichi avviene a causa di pulizia di silos, recipienti, macchinari e pavimenti, scarichi di scrematrici e centrifughe, lavaggio crema e burro, latticello. Vi sono poi scarichi poco trattabili come il siero e scarichi provenienti dal condizionamento dell’acqua potabile, che devono essere smaltiti da terzi. Per recuperare totalmente il siero, quindi, occorre dimensionare l’impianto in base alla portata giornaliera di latte lavorato. Depureco valuta i parametri progettuali dopo verifica e ispezione delle fasi lavorative, proponendo un impianto che garantisca una resa depurativa costante e manutenzione efficace nel tempo.

Il processo di depurazione biologica è composto dalle seguenti fasi: grigliatura fine; flottazione indotta ad aria e aggiustamento automatico pH; equalizzazione, omogeneizzazione aerata e ripresa a portata costante; ossidazione totale a fanghi attivati con bioflocculazione enzimatica ed adsorbimento su supporto carbonioso granulare; sedimentazione statica; ricircolo fanghi attivati; disinfezione effluente; filtrazione e disidratazione fanghi di supero.

Richiedi maggiori informazioni










Nome*

Cognome*

Azienda

E-mail*

Telefono

Oggetto

Messaggio

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy*

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here