Chimica-fisica di latte e derivati

Determinazione del contenuto di azoto

0
77

Studio collaborativo sul metodo di riferimento Kjeldahl per la determinazione dell’azoto di prodotti lattiero-caseari in polvere secondo la norma ISO 8968-1/2/ IDF 20-1/2.

Sono presentati i risultati di uno studio collaborativo internazionale condotto per stabilire le figure di precisione per la determinazione del contenuto di azoto con metodo Kjeldahl in latte in polvere, concentrato di proteine del latte, concentrato di proteine del siero, caseina, caseinato e latte formula al fine di estendere le finalità della norma ISO 8968-1/2|IDF 20-1/2. Ventotto campioni in polvere, con una gamma di contenuto di proteine variabile tra 11,7 e 92,4% (m/m), sono stati preparati e inviati ai laboratori partecipanti come duplicati in cieco. Il report fornisce i dettagli delle tecniche richieste per ottimizzare le procedure di digestione al fine di ottenere il massimo risultato di contenuto di azoto per ogni tipo di campione. L’analisi statistica dei risultati ha dato un valore di ripetibilità (r) corrispondente allo 0,7% della media dei risultati e un valore di riproducibilità (R) di 1,3% del risultato ottenuto.

Bibliografia

Bollettino IDF n. 459/2012; International Dairy Federation

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here