Emulsioni stabili

Molti sono le matrici (come le formulazioni alimentari) che cercano di rispondere alla sfida di creare schiume e emulsioni caratterizzate da distribuzione e proprietà di dimensioni controllate. Tali alimenti, come per esempio il gelato, devono rimanere stabili durante tutta la vita di scaffale, mentre la loro microstruttura determina la performance del prodotto e la soddisfazione del consumatore. Nonostante l’uso comune di composti per stabilizzare bolle ed emulsioni, rimane ancora ignota la causa di tale stabilizzazione. Uno studio svizzero ha determinato il legame tra la capacità delle particelle di conferire resistenza (“armatura”) alla dissoluzione delle bolle e le loro proprietà reologiche all’interfaccia. I ricercatori hanno anche proposto una strategia di formulazione basata sul controllo delle interazioni all’interfaccia delle particelle per arrestare la dissoluzione delle bolle piccole, creando così schiume ed emulsioni con microstrutture stabili e texture controllate.

Bibliografia

Arresting dissolution by interfacial rheology design, Peter J. Beltramo, Manish Gupta, Alexandra Alicke, Irma Liascukiene, Deniz Z. Gunes, Charles N. Baroud, Jan Vermant.
http://www.pnas.org/content/early/2017/09/06/1705181114.full

Condividi quest’articolo
Invia il tuo commento

Per favore inserisci il tuo nome

Inserisci il tuo nome

Per favore inserisci un indirizzo e-mail valido

Inserisci un indirizzo e-mail

Per favore inserisci il tuo messaggio

Il Latte © 2017 Tutti i diritti riservati

© 2014 Tecniche Nuove Spa • Tutti i diritti riservati. Sede legale: Via Eritrea 21 - 20157 Milano.
Capitale sociale: 5.000.000 euro interamente versati. Codice fiscale, Partita Iva e Iscrizione al Registro delle Imprese di Milano: 00753480151