Clostridium

Batterio sporigeno, Gram positivo, capace di resistere a riscaldamento notevole e/o di svilupparsi in ambienti o in atmosfera inerte. Il più temuto è il Cl. botulinum, a causa della tossina che produce. Anche l’agente eziologico del tetano è un Clostridium. Altri ceppi sono responsabili di una tossinfezione detta enterotossiemia, il cui principale agente è Clostridium perfringens; la patologia si manifesta con una gastroenterite e sintomi neurologici. A parte il rischio del botulismo, la presenza di clostridi è causa di diversi problemi alimentari, che derivano dalla loro struttura enzimatica particolare. La presenza di clostridi negli insilati destinati alle vacche da latte rende il latte inadatto alla produzione di formaggi cotti a pasta dura. Dopo ingestione di leguminose, la presenza di clostridi nell’intestino provoca flatulenza a causa della capacità di idrolizzare gli α-galattosidi.

Condividi quest’articolo
Invia il tuo commento

Per favore inserisci il tuo nome

Inserisci il tuo nome

Per favore inserisci un indirizzo e-mail valido

Inserisci un indirizzo e-mail

Per favore inserisci il tuo messaggio

Il Latte © 2018 Tutti i diritti riservati

© 2014 Tecniche Nuove Spa • Tutti i diritti riservati. Sede legale: Via Eritrea 21 - 20157 Milano.
Capitale sociale: 5.000.000 euro interamente versati. Codice fiscale, Partita Iva e Iscrizione al Registro delle Imprese di Milano: 00753480151