Identificare sottospecie di Lactococcus lactis

Un saggio di nested PCR con primer specie-specifici per Lactococcus lactis per l’amplificazione nest 1 e primer subspecie-specifici per l’amplificazione nest 2 è stato validato con i ceppi identificati di L. lactis isolati da fonti dairy e non, e ceppi come controlli positivi e negativi. Il set di primer forward e reverse è stato disegnato per l’amplificazione nest 1 in modo da legarsi al gene conservato housekeeping yueF che codifica una proteina nonproteolitica dalla famiglia peptidasi M16 di L. lactis.

Ampliconi di 447 bp di yueF sono stati sottoposti ad amplificazione nest 2 producendo ampliconi di 372 bp. Il set di primer esterni per l’amplificazione nest 1 è risultato specifico per L. lactis perché non permetteva di amplificare il DNA di altri batteri e il set di primer interni per l’amplificazione nest 2 era specifico per la rivelazione di ssp. lactis e cremoris di L. lactis.

Bibliografia

di Priti Khemariya et al. Post Harvest Technology Lab, Indian Institute of Vegetable Research, Varanasi, India (p. 222-234); Food Biotechnology. 2013; 27 [3]. DOI:10.1080/08905436.2013.81 1085

 

Condividi quest’articolo
Invia il tuo commento

Per favore inserisci il tuo nome

Inserisci il tuo nome

Per favore inserisci un indirizzo e-mail valido

Inserisci un indirizzo e-mail

Per favore inserisci il tuo messaggio

Il Latte © 2017 Tutti i diritti riservati

© 2014 Tecniche Nuove Spa • Tutti i diritti riservati. Sede legale: Via Eritrea 21 - 20157 Milano.
Capitale sociale: 5.000.000 euro interamente versati. Codice fiscale, Partita Iva e Iscrizione al Registro delle Imprese di Milano: 00753480151