La denominazione “yogurt” riservata solo ai prodotti lattiero-caseari

SAM_0033Il settore lattiero-caseario plaude alla sentenza della Corte d’appello di Bruxelles. I giudici hanno ritenuto che l’uso della denominazione “yogurt” per descrivere prodotti a base di soia violi la legge e hanno intimato al produttore in questione di cessare di usare la denominazione “yogurt” per presentare i suoi prodotti a base di soia e di correggere nel breve periodo sia gli imballi di tali dessert sia il sito internet. I giudici hanno reputato fuorviante per il consumatore l’espressione “variazione di yogurt” utilizzata dal produttore.

Condividi quest’articolo
Invia il tuo commento

Per favore inserisci il tuo nome

Inserisci il tuo nome

Per favore inserisci un indirizzo e-mail valido

Inserisci un indirizzo e-mail

Per favore inserisci il tuo messaggio

Il Latte © 2017 Tutti i diritti riservati

© 2014 Tecniche Nuove Spa • Tutti i diritti riservati. Sede legale: Via Eritrea 21 - 20157 Milano.
Capitale sociale: 5.000.000 euro interamente versati. Codice fiscale, Partita Iva e Iscrizione al Registro delle Imprese di Milano: 00753480151