La Dieta del Grana Padano

Grana+fruttaÈ possibile dimagrire bene, basta mangiare cose buone. L’innovativa dieta è un contributo ai temi Expo per combattere sovrappeso e obesità che colpiscono il 35% della popolazione adulta mondiale. L’attività sociale ed educativa del Consorzio del Grana Padano è impegnata da anni sul fronte della prevenzione con il portale “Educazione Nutrizionale Grana Padano” che si arricchisce del tool “La Dieta del Grana Padano” con la quale si vuole contribuire concretamente ad arginare la pandemia dell’obesità. Il tool propone un questionario di poche ma significative domande, compilando il quale si entra nel programma di controllo del peso, ricevendo una dieta ipocalorica personalizzata e realizzata sulla base delle linee guida formulate dalle società scientifiche in termini di composizione bromatologica e di copertura dei fabbisogni nutrizionali, con un apporto calorico modulato sulla base di: peso, altezza, età e sesso della persona. La professoressa Maria Letizia Petroni curatore scientifico del progetto spiega: «La dieta del Grana Padano nasce per contribuire a “educare” le persone alla gestione del peso con un programma facile, ma scientificamente corretto, web-based che permetta di autogestire (auspicabilmente con la supervisione del Medico Curante) le problematiche legate all’eccesso di peso. Iniziative di questo tipo sono già in atto negli USA dove il Dipartimento dell’Agricoltura con il programma MyPlate offre assistenza di questo tipo e tool che permettono di imparare a seguire una dieta personale. Abbiamo impostato la dieta sulla base delle linee guida delle Società Scientifiche e introdotto il Grana Padano per diversi motivi, 3 dei quali fondamentali:

  • Il Grana Padano DOP è ricco di proteine ad alto valore biologico e di alcuni aminoacidi essenziali, in particolare la leucina, che contrastano la perdita di massa magra metabolicamente attiva durante il calo di peso ed aumentano il senso di sazietà, fattore oltremodo importante per le persone che tendono a spiluccare tra un pasto e l’altro o che arrivano eccessivamente affamate ai pasti principali.
  • L’elevato tenore in calcio del Grana Padano DOP permette di garantire adeguati apporti di questo importantissimo minerale, che favorisce la lipolisi ed aiuta la salute dell’osso, e che rischia di non essere assunto in quantità corrispondenti al fabbisogno minimo giornaliero nella grande maggioranza delle abituali diete ipocaloriche.
  • Avendo un tenore controllato di grassi saturi, colesterolo e sodio ed essendo il formaggio ricco di molecole bioattive ad azione di riduzione della pressione arteriosa, questa dieta può essere tranquillamente adottata anche da chi soffre di ipertensione arteriosa o ipercolesterolemia.

Va anche sottolineato che il Programma non consiste solo nella dieta, ma propone un percorso adeguato di attività fisica e good practices da mantenere a lungo termine».

Il programma “La Dieta del Grana Padano” è dedicato alle persone sia sovrappeso che obese di primo grado, sia alle persone normopeso ma con obesità addominale, ed esclude invece i minorenni, gli over 70 e chi soffre di particolari malattie ed è suddiviso in 20 settori interattivi ai quali si accede con la password scelta durante l’iscrizione. Il servizio offerto gratuitamente è fruibile sul sito Educazione Nutrizionale Grana Padano e utilizzabile con tutti i dispositivi: desk top, tablet, smartphone e presto sarà disponibile anche con una App per Apple IOS e Google Android.

 

Condividi quest’articolo
Invia il tuo commento

Per favore inserisci il tuo nome

Inserisci il tuo nome

Per favore inserisci un indirizzo e-mail valido

Inserisci un indirizzo e-mail

Per favore inserisci il tuo messaggio

Il Latte © 2017 Tutti i diritti riservati

© 2014 Tecniche Nuove Spa • Tutti i diritti riservati. Sede legale: Via Eritrea 21 - 20157 Milano.
Capitale sociale: 5.000.000 euro interamente versati. Codice fiscale, Partita Iva e Iscrizione al Registro delle Imprese di Milano: 00753480151