Saggi molecolari

Microbiota della crosta del formaggio

0
133

Studio della complessità del microbiota della superficie casearia mediante RT-PCRDGGE.

In questo studio è stato utilizzato un approccio colturaindipendente, basato sulle tecniche di PCR abbinata all’elettroforesi su gel in gradiente denaturante (PCRDGGE) e RT-PCR-DGGE per studiare le comunità batteriche presenti nella Fontina DOP. Mentre la PCR-DGGE è condotta a partire da DNA, la RT-PCRDGGE avviene a partire da RNA dopo un passaggio preventivo di trascrizione inversa dell’RNA in DNA. Come già riscontrato in altri formaggi stagionati a crosta lavata, è apparso che i batteri corineformi erano attivamente presenti e potevano essere considerati determinanti nella formazione della crosta. I profili DGGE, soprattutto a livello di RNA, hanno indicato la presenza dei generi Brevibacterium, Corynebacterium e Arthrobacter. Sul gel RT-PCRDGGE era visibile un profilo di bande più ricco di quello ottenuto sulla base dell’analisi del DNA, indicando che l’analisi dell’RNA può evidenziare anche batteri che l’analisi del DNA non riesce a evidenziare. I ricercatori hanno concluso che la biodiversità della superficie della Fontina DOP è stata descritta in modo migliore mediante RT-PCR-DGGE e che il RNA può essere considerato più informativo del DNA.

 

Bibliografia

Paola Dolci et al. Università di Torino, DIVAPRA, Grugliasco e Institut Agricole Régional, Aosta; International journal of food microbiology, ed. online, 28 dicembre 2012. In stampa.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here