Pavimenti, elementi imprescindibili di igiene

apertura_P2031241La produttività, l’igiene e la sicurezza di uno stabilimento dipendono anche dalle sue superfici piane. Il corretto studio della soluzione migliore e una posa accurata affinata dall’esperienza sono essenziali per aumentare la competitività e la redditività di un impianto

È dal 1978 che Pava Resine è attiva nel settore dei formulati resinosi e ha saputo creare le giuste sinergie in tale ambito, diversificandosi al proprio interno in due sezioni distinte ma strettamente coordinate tra di loro: la produzione e l’applicazione.
Per migliorare e ottimizzare la produzione, Pava Resine ha deciso di dotarsi di un laboratorio di ricerca che si confronta attivamente con partner qualificati per sviluppare prodotti e tecnologie applicative che possano rispondere alle nuove esigenze del mercato. Sono così nate attive collaborazioni con l’Università degli Studi di Padova, l’Università Cà Foscari di Venezia, l’Istituto Enologico di Conegliano-Treviso e il CNR di Padova.
E come risultato, la produzione si è ampliata nel tempo in funzione dei diversi campi di applicazione dei formulati resinosi, delle protezioni richieste (per esempio dall’aggressione chimica, ambientale e microbiologica) e dei settori di destinazione: dal comparto industriale (strutture in calcestruzzo e in ferro) e alimentare, a quello dell’acqua e degli impianti di depurazione, senza dimenticare il restauro, il consolidamento e il risanamento superficiale e ultimo, non per importanza, l’architettura d’interni e l’arredamento.

Attenzione alla qualità e all’ambiente

Comune denominatore di ogni divisione dell’azienda è la qualità, che Pava Resine ha deciso di declinare nelle sue attività, impegnandosi fortemente per ottenere numerose certificazioni fra cui: UNI EN ISO 9001-2000, ENCOPER R-102, Idoneità contatto alimentare (CEE), Infiammabilità, Incapsulamento Amianto, Pellicole resinose antibatteriche, superfici antisdrucciolo, emissione VOC. Per rispondere alle esigenze della bioarchitettura, Pava Resine ha creato e sviluppato nuove “resine-bio”. Estratti vegetali inglobati in essenze naturali sono alla base dei formulati sviluppati per realizzare superfici “bio” sia verticali che orizzontali. Queste nuove resine offrono, rispetto a quelle petrolifere, la stessa garanzia di durata e un’ampia versatilità nonché la possibilità di realizzare molteplici effetti decorativi.

Applicazione

P2031218Recentemente Trevisanalat Spa di Resana – azienda lattiero-casearia italiana specializzata dal 1996 nella produzione di un monoprodotto, la mozzarella – ha deciso di operare una nuova acquisizione appena oltre confine, rilevando lo stabilimento produttivo Ekolat di Vipava in Slovenia e mettendo la parola fine a un inesorabile declino. Nell’ultimo decennio, infatti, una gestione societaria non all’altezza ha avuto un impatto negativo tanto sullo stabilimento, una costruzione degli anni ’60 che è stata trascurata, quanto sull’attività nell’ultimo periodo limitata per mancanza di materia prima da lavorare. Attualmente la nuova società Ekolat, di cui Trevisanalat detiene l’80%, è ripartita con l’idea di creare un impianto produttivo tecnologicamente avanzato e conforme agli elevati standard qualitativi europei e di permettere la produzione non solo della tradizionale mozzarella ma anche del formaggio “Nanos”, a denominazione d’origine protetta. Uno degli interventi più importanti effettuato nell’immobile è stata la riqualificazione di tutte le pavimentazioni in calcestruzzo, particolarmente usurate. Anche le superfici orizzontali rappresentano un tassello fondamentale sul quale costruire l’operatività dell’azienda: errori nella progettazione, nei materiali e nella scelta delle modalità applicative possono rivelarsi particolarmente penalizzanti e creare problemi alla durabilità delle pavimentazioni e alla loro igienicità. Conscia di tale rilevanza, la nuova Ekolat ha affidato la progettazione e la realizzazione delle superfici a due realtà presenti sul mercato internazionale da più di trentacinque anni, con grande esperienza nel settore alimentare in genere e lattiero-caseario nello specifico: Pava Resine srl e Boden Service srl.

P2031235Pava Resine si occupa dello sviluppo e della produzione di formulati resinosi nel campo della protezione dall’aggressione chimica, ambientale e microbiologica nel settore sia alimentare sia industriale. Boden Service è una dinamica realtà che in sinergia con Pava Resine applica vari sistemi resinosi e non solo, con soluzioni innovative. Nel caso specifico di Ekolat, dopo aver condotto analisi chimico-fisiche sul supporto esistente, si è proceduto alla progettazione di un ciclo resinoso ad alto spessore, chimico resistente, denominato Pavafloor 5 Massetto. Il sistema massetto sviluppato congiuntamente da Pava Resine e Boden Service è un rivestimento resinoso riportato ad alto spessore, miscelabile con adeguati inerti quarziferi in granulometria idonea che necessita di elevata professionalità nella posa. I materiali impiegati sono composti da resine di natura epossidica e poliuretanica, esenti da solventi e sostanze nocive e idonei per ambienti alimentari. Attraverso l’impiego di specifici promotori di adesione, è stato possibile ottimizzare l’aggancio in relazione alle diverse tipologie di supporto e anche in presenza di umidità in controspinta, come riscontrato in questo specifico stabilimento. Questa tipologia di pavimentazione assicura antipolverosità, impermeabilità superficiale, resistenza all’abrasione, resistenza chimica, resistenza agli urti, decontaminabilità, antiscivolosità, correzione di planarità con uno spessore medio di 8/10 mm e con una resistenza a compressione superiore a 700 kg/cm2. Tali caratteristiche permettono sia l’utilizzo di macchinari e vasche di produzione in linea con portate rilevanti sia la sicurezza nell’impiego delle diverse sostanze chimiche necessarie alla sanificazione. Inoltre, e non ultimo, offrono alte resistenze al possibile sversamento di sostanze acide che derivano dalle lavorazioni casearie. Infine la mancanza di fughe in questa pavimentazione evita totalmente possibili accumuli di sporcizia e indesiderate proliferazioni batteriche e la rendono idonea anche all’uso all’interno di celle frigorifere.

 

 

Condividi quest’articolo
Invia il tuo commento

Per favore inserisci il tuo nome

Inserisci il tuo nome

Per favore inserisci un indirizzo e-mail valido

Inserisci un indirizzo e-mail

Per favore inserisci il tuo messaggio

Il Latte © 2017 Tutti i diritti riservati

© 2014 Tecniche Nuove Spa • Tutti i diritti riservati. Sede legale: Via Eritrea 21 - 20157 Milano.
Capitale sociale: 5.000.000 euro interamente versati. Codice fiscale, Partita Iva e Iscrizione al Registro delle Imprese di Milano: 00753480151