Polimorfismo proteico di latte ovino

Ipecorandagare il polimorfismo genetico delle proteine del latte di pecora: uno strumento utile per la produzione lattiero-casearia

di M. Selvaggi et al., Univ. degli Studi di Bari (p. 3090-3099)

Nei Paesi meno sviluppati, la quantità di ovini da latte e la produzione di latte ovino è in progressivo aumento. Per migliorare la produzione di latte ovino è necessario ottenere approfondite informazioni riguardanti la qualità del latte e le sue proprietà reologiche. I polimorfismi genetici delle proteine del latte sono spesso associati a parametri quantitativi e qualitativi del latte e sono potenziali marcatori che dovrebbero essere inclusi in strategie di riproduzione simili a quelle già disponibili per il bestiame. Visto l’interesse attuale e crescente su questo argomento e considerando la grande quantità di nuove informazioni, obiettivo dello studio è stato quello di rivedere la letteratura nel settore dei polimorfismi proteici del latte ovino con un accento particolare sulle recenti scoperte al fine di fornire agli scienziati un utile supporto. Infine vengono discussi gli effetti di differenti varianti proteiche sulla produzione e composizione del latte.

Journal of the Science of Food and Agriculture, vol. 94, n. 15 (2014)

Condividi quest’articolo
Invia il tuo commento

Per favore inserisci il tuo nome

Inserisci il tuo nome

Per favore inserisci un indirizzo e-mail valido

Inserisci un indirizzo e-mail

Per favore inserisci il tuo messaggio

Il Latte © 2017 Tutti i diritti riservati

© 2014 Tecniche Nuove Spa • Tutti i diritti riservati. Sede legale: Via Eritrea 21 - 20157 Milano.
Capitale sociale: 5.000.000 euro interamente versati. Codice fiscale, Partita Iva e Iscrizione al Registro delle Imprese di Milano: 00753480151