Ricerca rapida di Staphylococcus aureus in campioni lattieri

Associazione di cattura con nanoparticelle magnetiche rivestite di silice e amplificazione isotermica elicasi termofilica-dipendente

di Xingxing Chen et al. State Key Laboratory of Food Science and Technology, Nanchang University (Cina)

Lo Staphylococcus aureus è uno dei principali patogeni presenti nei prodotti lattiero-caseari e carnei. In questo studio, è stato sviluppato un metodo per la ricerca quantitativa di Staph. aureus basato sull’estrazione del DNA genomico dai batteri lisati mediante nanoparticelle magnetiche rivestite di silice e sulla sua successiva amplificazione isotermica elicasi termofilica-dipendente. Agli ampliconi così ottenuti è stato aggiunto il colorante SYBR Green I, e l’intensità di fluorescenza è stata osservata con una lampada UV o registrata con uno spettrofluorimetro. Il limite di rivelazione era 5×100 ufc/mL in colture pure e in campioni di latte in polvere. Inoltre, è stata ottenuta una buona correlazione lineare tra intensità di fluorescenza e concentrazioni batteriche comprese tra 102 e 104 ufc/mL in condizioni ottimali. Secondo gli autori del lavoro, i risultati ottenuti con il latte in polvere contaminato suggeriscono che questo sistema di rivelazione possa essere usato per la quantificazione di Staph. aureus e che possa trovare applicazione nell’industria alimentare per la ricerca di questo patogeno.
Bibliografia
Journal of Dairy Science, Ed. online: 26 dicembre 2014. doi: http://dx.doi.org/10.3168/jds.2014-8828

Condividi quest’articolo
Invia il tuo commento

Per favore inserisci il tuo nome

Inserisci il tuo nome

Per favore inserisci un indirizzo e-mail valido

Inserisci un indirizzo e-mail

Per favore inserisci il tuo messaggio

Il Latte © 2017 Tutti i diritti riservati

© 2014 Tecniche Nuove Spa • Tutti i diritti riservati. Sede legale: Via Eritrea 21 - 20157 Milano.
Capitale sociale: 5.000.000 euro interamente versati. Codice fiscale, Partita Iva e Iscrizione al Registro delle Imprese di Milano: 00753480151