Sempre meno latte e derivati nei carrelli della spesa

0
20

Secondo il monitoraggio Ismea-Nielsen nel primo semestre 2017 la spesa delle famiglie per i prodotti alimentari ha registrato un incremento del 2,5% rispetto allo stesso semestre 2016. In crescita tutti i comparti: fanno eccezione il latte e derivati, malgrado un generalizzato aumento dei prezzi medi di vendita. Fortunatamente il comparto (che pesa col 14,1% sul totale agroalimentare) è sostenuto da una buona spinta dell’export, in grado di compensare il momento poco felice in ambito nazionale. In calo, infatti, i consumi di quasi tutte le referenze: latte fresco (-4%), yogurt tradizionale (-3%), tra l’1% e il 2% in meno per i formaggi molli, duri e semiduri.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here