Chimica fisica di latte e derivati

Stabilità alla digestione di liposomi con lattoferrina

L’efficienza e la stabilità d’intrappolamento della lattoferrina (LF) in liposomi preparati con fosfolipidi delle membrane dei globuli di grasso del latte sono state esaminate e caratterizzate in una digestione gastrointestinale in vitro. Lo studio è stato condotto utilizzando la microscopia a trasmissione elettronica con dispersione dinamica della luce e PAGE elettroforesi.

L’efficienza d’intrappolamento è risultata del 46% circa. Durante la digestione gastrica simulata la concentrazione di LF intrappolata è rimasta invariata in funzione sia del tempo sia della concentrazione di pepsina, suggerendo che i liposomi così preparati siano stabili e proteggano la LF intrappolata dall’idrolisi della pepsina. Nel fluido intestinale simulato, la LF intrappolata è risultata più sensibile all’idrolisi della proteasi della pancreatina, come osservato dai cambiamenti di diametro e della struttura delle membrane dei liposomi.

Il rilascio di acidi grassi liberi dai liposomi durante la digestione intestinale simulata ha rivelato che i fosfolipidi nei liposomi siano parzialmente idrolizzati dalla lipasi pancreatica. L’intrappolamento in liposomi può quindi prevenire la degradazione gastrica della LF e ridurne la velocità d’idrolisi nelle condizioni intestinali.

Bibliografia

W. Liuet al., Nanchang Univ. e Massey Univ. (p. 2061-2070); Journal of dairy science, vol. 96, n. 4 (2013)

Condividi quest’articolo
Invia il tuo commento

Per favore inserisci il tuo nome

Inserisci il tuo nome

Per favore inserisci un indirizzo e-mail valido

Inserisci un indirizzo e-mail

Per favore inserisci il tuo messaggio

Il Latte © 2017 Tutti i diritti riservati

© 2014 Tecniche Nuove Spa • Tutti i diritti riservati. Sede legale: Via Eritrea 21 - 20157 Milano.
Capitale sociale: 5.000.000 euro interamente versati. Codice fiscale, Partita Iva e Iscrizione al Registro delle Imprese di Milano: 00753480151