Chimica fisica di latte e derivati

Stabilità alla digestione di liposomi con lattoferrina

0
34

L’efficienza e la stabilità d’intrappolamento della lattoferrina (LF) in liposomi preparati con fosfolipidi delle membrane dei globuli di grasso del latte sono state esaminate e caratterizzate in una digestione gastrointestinale in vitro. Lo studio è stato condotto utilizzando la microscopia a trasmissione elettronica con dispersione dinamica della luce e PAGE elettroforesi.

L’efficienza d’intrappolamento è risultata del 46% circa. Durante la digestione gastrica simulata la concentrazione di LF intrappolata è rimasta invariata in funzione sia del tempo sia della concentrazione di pepsina, suggerendo che i liposomi così preparati siano stabili e proteggano la LF intrappolata dall’idrolisi della pepsina. Nel fluido intestinale simulato, la LF intrappolata è risultata più sensibile all’idrolisi della proteasi della pancreatina, come osservato dai cambiamenti di diametro e della struttura delle membrane dei liposomi.

Il rilascio di acidi grassi liberi dai liposomi durante la digestione intestinale simulata ha rivelato che i fosfolipidi nei liposomi siano parzialmente idrolizzati dalla lipasi pancreatica. L’intrappolamento in liposomi può quindi prevenire la degradazione gastrica della LF e ridurne la velocità d’idrolisi nelle condizioni intestinali.

Bibliografia

W. Liuet al., Nanchang Univ. e Massey Univ. (p. 2061-2070); Journal of dairy science, vol. 96, n. 4 (2013)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here