Turchia: stop ai formaggi a latte crudo

Dal primo febbraio la Turchia ha varato nuove disposizioni in materia di importazione di prodotti di origine animale, inclusi i lattiero-caseari, che introducono delle restrizioni per ciò che concerne i formaggi a latte crudo. Di conseguenza, i grandi prodotti italiani – tra cui Grana Padano, Parmigiano Reggiano, Provolone Valpadana – non possono più essere esportati nel paese. Assolatte ha sollecitato più volte l’ambasciata italiana ad Ankara e i ministeri competenti perché prendano una posizione a salvaguardia delle produzioni italiane di qualità. «Si tratta di una situazione inaudita – ha affermato Giuseppe Ambrosi, presidente di Assolatte. – I formaggi stagionati italiani sono sicuri e di grandissima qualità. Li esportiamo in tutto il mondo ed è assurdo che proprio un paese come la Turchia, che chiede a gran voce di essere accolta nell’Unione Europea, abbia preso una decisione di questo tipo».
a cura di Lorena Origo

Condividi quest’articolo
Invia il tuo commento

Per favore inserisci il tuo nome

Inserisci il tuo nome

Per favore inserisci un indirizzo e-mail valido

Inserisci un indirizzo e-mail

Per favore inserisci il tuo messaggio

Il Latte © 2017 Tutti i diritti riservati

© 2014 Tecniche Nuove Spa • Tutti i diritti riservati. Sede legale: Via Eritrea 21 - 20157 Milano.
Capitale sociale: 5.000.000 euro interamente versati. Codice fiscale, Partita Iva e Iscrizione al Registro delle Imprese di Milano: 00753480151