Un decennio di esperienza nell’impiantistica

Impianto di trattamento olio di burro

Specializzata nella lavorazione dell’acciaio inox, Inox Art Impianti è in grado di risolvere le problematiche di processo di caseifici e centrali del latte, fornendo impianti anche chiavi in mano.

Dalla sua sede di Torino, Inox Art Impianti esporta in tutto il mondo. La decennale esperienza maturata sul campo le permette di realizzare impianti di processo completi, dalla progettazione alla realizzazione, compresi trasporto e montaggio presso il cliente. Le varie fasi di montaggio sono supervisionate da un team di tecnici specializzati, soprattutto per quanto concerne impianti asettici, di stoccaggio e pastorizzazione, impianti di lavaggio (CIP) e miscelazione, per i quali l’azienda si occupa anche di tutti i servizi (acqua, vapore, condensa, aria, refrigerazione).

Arcangelo Ciccopiedi, titolare Inox Art Impianti

Abbiamo incontrato il titolare, Arcangelo Ciccopiedi, il quale ci ha raccontato la sua decennale esperienza nel settore caseario.
Perché avete creato il gruppo IAI?
La nostra veloce espansione ci ha spinto a creare il gruppo consortile IAI Group scrl, di cui Inox Art Impianti è la capogruppo. In questo modo riusciamo a soddisfare tutte le esigenze dei clienti e a garantire interventi rapidi (entro le 24 ore). Lo staff motivato e la consolidata esperienza nella manutenzione meccanica e nell’impiantistica di processo in settori come quello alimentare, chimico e farmaceutico permettono alle aziende associate di fornire servizi di progettazione, costruzione e controllo degli impianti, oltre a garantire un’ampia disponibilità di attrezzature e macchinari. Il tutto corredato da tecnologie di ultima generazione in merito a lavorazione, analisi e saldatura dell’acciaio inox.
Progettazione, costruzione, installazione: vi occupate di tutte le fasi di un impianto?
Potendo organizzare la logistica in totale autonomia e con proprie attrezzature, IAI Group si occupa sempre in prima persona della realizzazione di un impianto. Ma interviene in tutte le fasi: dal posizionamento dei macchinari (confezionatrici, sciacquatrici, riempitrici, filatrici e vasche di rassodamento) alla componentistica di pompe, valvole, scambiatori, tank; dalla costruzione della carpenteria di supporto all’assemblaggio delle tubazioni, saldatura, pulizia e lucidatura delle saldature; dal controllo non distruttivo delle saldature al controllo a schema di flusso dell’impianto.

Gruppo stoccaggio latte

Ci può fare qualche esempio di impiantistica di processo che Inox Art è in grado di realizzare per il settore alimentare e, in particolare, per il lattiero-caseario?

Siamo in grado di costruire qualsiasi tipo di impianto per il trattamento e la trasformazione del latte: dalla pastorizzazione al confezionamento. Un esempio della nostra capacità è l’impianto che abbiamo realizzato per la Centrale del Latte di Torino: dal ricevimento del latte alla pastorizzazione, dalle linee di alimentazione agli sterilizzatori al gruppo valvole Aseptomag per la sterilizzazione a vapore, dal nuovo CIP di lavaggio per tutte le utenze confezionatrici comprese ai tank asettici che vanno ad alimentare le confezionatrici della linea uht.

Tank CIP di lavaggio

Un altro esempio riguarda la costruzione di impianti per la trasformazione del latte in panna, burro e olio di burro, che ci vede all’avanguardia, o ancora dalla concentrazione alla polverizzazione del latte, di cui un esempio è l’impianto costruito per Latterie Inalpi. Per questo cliente abbiamo anche realizzato tutta la sezione che comprende il trattamento e lo stoccaggio di latte e panna, le linee di alimentazione all’evaporatore e l’impianto per la produzione di burro, confezionamento compreso. Tutto quanto serve per la trasformazione della panna in burro e olio di burro è stato realizzato e installato da noi. Inoltre abbiamo portato tutte le attrezzature per il ricevimento all’esterno, per consentire al cliente di agganciare comodamente i camion carichi di latte e panna.
Ci può descrivere le problematiche dei caseifici che si sono rivolti a Inox Art, e come le avete risolte?
Per i caseifici e le centrali dei nostri clienti realizziamo sia impianti ex novo sia migliorie per quanto concerne processo e trattamento del prodotto. Cerchiamo ovviamente di proporre sempre soluzioni innovative, e siamo in grado di risolvere problematiche legate allo stoccaggio delle materie prime, lavaggio CIP compreso. Ma soprattutto puntiamo molto sulla semplificazione del sistema di manutenzione, per facilitare il lavoro del personale e garantire la sicurezza della produzione.
Ci può parlare del supporto che fornite alle industrie casearie, prima e dopo l’installazione di un impianto?
Abbiamo uno staff tecnico molto preparato, in grado di fornire un supporto che va dalla consulenza iniziale all’assistenza postvendita.
Offriamo al cliente la totale disponibilità per risolvere qualsiasi problematica, grazie a un team in grado di intervenire in qualsiasi momento.

Siete specializzati nella lavorazione, l’analisi e la saldatura dell’acciaio inox. Quali sono i mezzi e le tecnologie che vi permettono di realizzare la “saldatura perfetta”?

Impianto di osmosi

IAI Group è specializzata nell’impiantistica di processo per l’industria alimentare, farmaceutica, chimica, frigorifera e termica. Per tutti questi settori, siamo in grado di realizzare saldature tipo TIG manuali e automatiche, oltre a controlli non distruttivi della saldatura.
Le nostre saldature forniscono giunti di elevata qualità, ma richiedono operatori altamente specializzati, in possesso di patentino, come previsto dalle normative europee. Usiamo saldatrici orbitali che garantiscono la precisione della saldatura grazie a programmi specifici per diverse dimensioni di tubi.
Perché è importante che i vostri tecnici siano in possesso di patentino di saldatura?
La grande varietà di tipi di acciai inossidabili offre innumerevoli combinazioni di resistenza alla corrosione e qualità meccaniche. Per questo è indispensabile affidarsi a tecnici competenti ed esperti, in possesso di patentino. Infatti solo il possesso del patentino qualifica l’operatore competente, in grado di eseguire saldature omogenee, senza rotture né bave o residui. Tutti i nostri tecnici hanno patentini di specializzazione per qualunque tipo di saldatura. La loro durata è due anni, trascorsi i quali occorre rinnovarlo rieseguendo le stesse prove di saldatura della fase di certificazione. Ecco un altro elemento che garantisce ai clienti la qualità delle nostre lavorazioni.
Inoltre la nostra società è in possesso dei certificati di procedimento di saldatura rilasciati dall’Istituto Italiano della Saldatura secondo le normative UNI EN ISO 15614, UNI EN 288-4, UNI EN ISO 15613, UNI EN 287, UNI EN 9606, UNI EN 1418.

Condividi quest’articolo
Invia il tuo commento

Per favore inserisci il tuo nome

Inserisci il tuo nome

Per favore inserisci un indirizzo e-mail valido

Inserisci un indirizzo e-mail

Per favore inserisci il tuo messaggio

Il Latte © 2018 Tutti i diritti riservati

© 2014 Tecniche Nuove Spa • Tutti i diritti riservati. Sede legale: Via Eritrea 21 - 20157 Milano.
Capitale sociale: 5.000.000 euro interamente versati. Codice fiscale, Partita Iva e Iscrizione al Registro delle Imprese di Milano: 00753480151