Validare le operazioni di pulizia

Ciò che fai ogni giorno conta più di quello che fai ogni tanto e per un po’. Questo assunto è particolarmente vero quando si validano le operazioni di pulizia delle linee produttive per garantire la sicurezza alimentare e la qualità del prodotto finito. Il tema della correttezza e validazione del cleaning è al centro della linea guida “Cleaning Validation in the Food Industry – General Principles, Part 1” che European Hygienic Engineering & Design Group (EHEDG) ha reso ora disponibile gratuitamente.

Redatta dal gruppo di lavoro per validazione delle operazioni di pulizia presieduto da Hui Zhang (Unilever, Paesi Bassi), la guida può essere utilizzata per qualsiasi tipo di operazione di pulizia condotta da produttori di macchine alimentari, aziende di ingegneria, produttori alimentari e fornitori di servizi e prodotti chimici. Con un taglio pratico l’EHEDG Doc. 45 delinea il concetto generale della validazione delle operazioni di pulizia, suggerendo un approccio integrato e graduale che aiuterà tanto i produttori di alimenti quanto gli ispettori. Secondo la linea guida sono cinque i passaggi necessari per creare un processo di validazione di pulizia nell’industria alimentare. Il primo prevede l’utilizzo di sette prerequisiti per i protocolli di pulizia (verifica della funzionalità, manutenzione e installazione igienica del parco macchine, valutazione dei rischi, criteri di accettazione, tecniche di campionamento, metodi di analisi, sporco e procedure di pulizia) che costituiscono la base di ogni protocollo di validazione. Il secondo passaggio prevede lo sviluppo e la scrittura del protocollo di validazione di pulizia mentre l’impegno a seguirlo costituisce il punto 3 dell’EHEDG Doc. 45. In altre parole, il produttore alimentare controlla se i parametri di pulizia che segue sono coerenti con ogni procedura definita nel documento di convalida. Il passaggio successivo è stabilire la relazione di validazione della pulizia che riporta gli esiti e le conclusioni del processo. Infine il punto 5 comprende le azioni che devono essere intraprese per conservare lo stato di validazione in modo che siano soddisfatti tutti i requisiti di sicurezza e della normativa alimentare.

Ora il gruppo di lavoro dell’EHEDG sta lavorando alla scrittura della seconda parte del Doc. 45. L’obiettivo è realizzare una linea guida aggiornata in grado di fornire informazioni, strumenti e un modello altamente pratici per aiutare i produttori alimentari a organizzare i loro piani in modo sistematico.

Condividi quest’articolo
Invia il tuo commento

Per favore inserisci il tuo nome

Inserisci il tuo nome

Per favore inserisci un indirizzo e-mail valido

Inserisci un indirizzo e-mail

Per favore inserisci il tuo messaggio

Il Latte © 2017 Tutti i diritti riservati

© 2014 Tecniche Nuove Spa • Tutti i diritti riservati. Sede legale: Via Eritrea 21 - 20157 Milano.
Capitale sociale: 5.000.000 euro interamente versati. Codice fiscale, Partita Iva e Iscrizione al Registro delle Imprese di Milano: 00753480151