Caratteristiche di adesività di probiotici

Mettere qui le infoEffetto dei prebiotici sull’aderenza dei probiotici. Lo studio ha esaminato l’effetto di 4 prebiotici disponibili in commercio (Orafti GR, Orafti P95, Orafti Synergy e Vivinal) e 3 zuccheri semplici (glucosio, galattosio e lattosio) sull’adesione di 5 ceppi probiotici tipo, due colture starter di lattococchi e 5 potenziali ceppi caseari probiotici della Culture Collezione of Dairy Microrganismi (Tábor, Repubblica Ceca). L’aderenza è stata testata in micropiastre sui seguenti tipi di supporto: solo polistirene e polistirene rivestito con sia muco suino sia co-colture di linee cellulari Caco2 del colon umano e HT29-MXT (1:9 rapporto di HT29-MXT: Caco2). L’aderenza è stata valutata come variazione della fluorescenza nel pozzetto di una micropiastra. L’effetto dei prebiotici più comunemente osservato è stato una minor aderenza dei ceppi testati su ogni tipo di substrato. Anche i saccaridi testati, che sono parte dei composti residui dei prebiotici utilizzati hanno presentato un effetto simile determinando una diminuzione dell’abilità di adesione della maggior parte dei ceppi probiotici.

Bibliografia

R. Kadlec e M.Jakubek, Dairy Research Institute Ltd., Praga (p. 1983-1990), Science, vol. 97, n. 4 (2014) – Journal of Dairy

Condividi quest’articolo
Invia il tuo commento

Per favore inserisci il tuo nome

Inserisci il tuo nome

Per favore inserisci un indirizzo e-mail valido

Inserisci un indirizzo e-mail

Per favore inserisci il tuo messaggio

Il Latte © 2017 Tutti i diritti riservati

© 2014 Tecniche Nuove Spa • Tutti i diritti riservati. Sede legale: Via Eritrea 21 - 20157 Milano.
Capitale sociale: 5.000.000 euro interamente versati. Codice fiscale, Partita Iva e Iscrizione al Registro delle Imprese di Milano: 00753480151