Dieta mediterranea alpina: inizia la sperimentazione

In base al progetto euroregionale Ambiente Alimenti e Salute (EFH-Environment, Food and Health), con il coinvolgimento delle aziende sanitarie di Trento e Bolzano saranno somministrati per sei mesi tre diete a 249 soggetti obesi, suddivisi in tre gruppi di età compresa tra 18 e 65 anni e residenti in Tirolo, Süditirol e Trentino.
Lo schema
Tre i tipi di dieta che saranno testati: una dieta tradizionalmente ipocalorica; una dieta cosiddetta “mima digiuno” (fasting mimicking diet) in cui si ha una forte restrizione calorica 2 giorni non consecutivi alla settimana; una dieta “mediterranea alpina” cioè una dieta che segue i principi della dieta mediterranea, coniugandola tuttavia con prodotti tipici della filiera agro-alimentare regionale. Ai partecipanti verranno dati sia consigli alimentari tramite piano dietetico personalizzato per aumentare la compliance sia alimenti regionali e le indicazioni/suggerimenti su modalità di preparazione e quantità settimanali, in linea con la piramide della dieta mediterranea. Tra gli alimenti regionali vi sono: minestrone di verdure con segale e farro (con verdure della Val di Gresta, IGP e cereali Regiokorn), vellutata di verdure, crauti, pesce di fiume (trota e salmerino alpino), olio extravergine di oliva del Garda Trentino, mele e snack di mela, formaggi magri (Trentingrana e/o Spressa) e yogurt magro, carne rossa, snack a base di piccoli frutti, snack a basso indice glicemico con noci del Bleggio.
Lo studio. Durerà 12 mesi e ogni paziente sarà sottoposto a valutazione dietetica, antropometrica (peso, altezza, ecc.), clinica (pressione, frequenza cardiaca), dell’attività fisica, dello stato di salute e della funzionalità intestinale. Anche FEM (Fondazione E. Mach) sarà coinvolta nel progetto occupandosi delle analisi dei campioni di feci e urine per determinare il profilo metabolico urinario e plasmatici e dell’analisi metagenomica del microbiota intestinale.


Numeri e premesse del progetto
L’obesità. È una condizione medica che a livello globale è in continuo aumento. In Europa colpisce il 21,5% dei maschi e il 24,5% delle femmine. In provincia di Bolzano la percentuale delle persone in sovrappeso è del 7,8% e in Trentino del 27,8%.
Il progetto EFH
Coordinato dalla Fondazione Edmund Mach, coinvolge altri otto centri di ricerca in ambito Euregio: il Servizio di Nutrizione Clinica dell’Ospedale di Bolzano, il Servizio di Dietetica e Nutrizione Clinica dell’Ospedale Santa Chiara, la Libera Università di Bolzano, l’Università degli studi di Trento, l’Accademia Europea di Bolzano (EURAC), la Leopold Franzens University Innsbruck, il Centro di Sperimentazione Laimburg e University for Health Sciences, Medical Sciences and Technology di Hall in Tirolo.

Condividi quest’articolo
Invia il tuo commento

Per favore inserisci il tuo nome

Inserisci il tuo nome

Per favore inserisci un indirizzo e-mail valido

Inserisci un indirizzo e-mail

Per favore inserisci il tuo messaggio

Il Latte © 2018 Tutti i diritti riservati

© 2014 Tecniche Nuove Spa • Tutti i diritti riservati. Sede legale: Via Eritrea 21 - 20157 Milano.
Capitale sociale: 5.000.000 euro interamente versati. Codice fiscale, Partita Iva e Iscrizione al Registro delle Imprese di Milano: 00753480151