Aggiornamento mercati 5-1-2022

0
450

I prezzi medi UE del latte alla stalla hanno guadagnato il 3,5% a novembre 2021 (40,0 c/kg) e il +13,3% rispetto a novembre 2020; prezzo stimato per dicembre: 40,7 c/kg (+1,7%).

Nelle ultime 4 settimane, tutte le quotazioni delle maggiori commodity lattiere UE hanno spuntato rialzi: burro (+1,3%, 553 €/100 kg), SMP (+1,7%, 329 €/100 kg), WMP (+2,4%, 413 €/100 kg), cheddar (+1,8%, 339 €/100 kg).

Il prezzo del latte spot italiano ha perso leggermente terreno, a 46,5 c/kg (2/1/2022).

Gli USA sono ancora più competitivi per quanto concerne il burro (differenza: ~1450 USD/t vs. UE) mentre l’Oceania lo per il WMP e l’UE per SMP e cheddar.

Aumento dei costi dei mangimi (+1,5%) e diminuzione dei costi energetici (-1,3%) nella settimana 52 rispetto alle 4 precedenti.

A novembre 2021, la produzione di latte neozelandese, australiana, statunitense e britannica è diminuita rispettivamente del -1,5%, -0,8%, -0,4% e -2,1%.

Ultima asta GDT (4/1/2022): indice generale dei prezzi +0,3%. Da segnalare incrementi per: SMP (+1,0%), burro (+0,3%), cheddar (+4,9%) e latticello in polvere (+1,0%).

Fonte: European Milk Market Observatory (MMO)