Al via la promozione di Pecorino Romano negli alberghi

929
Nella foto, da sinistra: Giorgio Palmucci, il ministro Centinaio e Giorgio Mercuri

Alla presenza del ministro delle Politiche agricole alimentari, forestali e del turismo Gian Marco Centinaio è stato siglato oggi a Roma un protocollo di intesa tra Alleanza Cooperative Agroalimentari e Associazione Italiana Confindustria Alberghi. Con la stipula, l’Associazione Italiana Confindustria Alberghi si impegnerà a promuovere, presso le migliaia di strutture e compagnie alberghiere aderenti, l’acquisto di Pecorino Romano DOP prodotto da cooperative di allevatori dell’Alleanza, anche attraverso menù, degustazioni o eventi in cui venga valorizzato tale DOP. Le 20 cooperative associate all’Alleanza producono circa il 60% della produzione del Pecorino Romano Dop, per un fatturato complessivo che supera i 150 milioni di euro.

«È crescente l’attenzione degli alberghi rispetto alla ristorazione, alla qualità della materia prima e a tutto ciò che valorizza il territorio in cui si opera – dichiara Giorgio Palmucci, presidente di Associazione Italiana Confindustria Alberghi. – Abbiamo sposato questa iniziativa perché il turista internazionale sempre più spesso motiva il suo viaggio alla ricerca di esperienze legate anche ai prodotti tipici e una volta conosciuto il Pecorino Romano difficilmente, tornando a casa, si farà ingannare dall’Italian sounding. Turismo ed eccellenze del made in Italy sono un leitmotiv indispensabile per garantire autenticità al bagaglio dei ricordi della vacanza in Italia».