INALPI presenta il bilancio sociale

1641

Inalpi_formaggini_sQuest’anno per la prima volta l’azienda di Moretta (CN) ha presentato il Bilancio Sociale che, come chiarito da Ambrogio Invernizzi, presidente di Inalpi, ha lo scopo di dimostrare che «Inalpi è strumento di valorizzazione delle grandi potenzialità del territorio, attraverso il binomio materia prima di alta qualità e selezione della tecnologia più innovativa ed efficace,per la soddisfazione dei fabbisogni dei consumatori: una valorizzazione che consente al consumatore/industria di poter contare su prodotti giusti, buoni e sicuri, garantendo, al contempo, ai fornitori della materia prima latte completa dignità e il ruolo di riconosciuta competenza che meritano e che permette loro di impegnarsi nel lungo periodo, per il futuro loro e delle loro famiglie».

Nel bilancio sociale sono stati evidenziati i seguenti aspetti:

  • Gli importanti investimenti impiantistici, in particolare il raddoppio dell’impianto di pastorizzazione del latte crudo;
  • Il restyling del marchio Inalpi e lo sviluppo di un nuovo pack system dei prodotti,
  • L’attenzione costante alla qualità attraverso percorsi volti all’ottenimento di diverse certificazioni di Sistema e alla creazione di importanti sinergie con i fornitori, che prevedono anche l’assegnazione di premi economici a coloro che conferisco il latte con le caratteristiche migliori rispetto allo standard definito “di alta qualità”;
  • L’incremento del personale nel corso dell’anno, con un numero di dipendenti che è passato da 39 nel 2012 a 91 nel 2013. Inalpi ha inoltre ottenuto la certificazione Sa8000 per l’eticità delle relazioni con i propri dipendenti;
  • La valorizzazione delle produzioni locali: l’80% del latte utilizzato dall’azienda è raccolto in un raggio di 50 km e il 90% di quello acquistato è di origine piemontese;
  • Il sostegno alla ricerca e alla sperimentazione, con l’obiettivo di diffondere la cultura ed i valori di una filiera del latte buona, giusta e sicura;
  • L’attenzione alla dimensione ambientale, dimostrata in particolare con la realizzazione di un nuovo impianto per il trattamento delle acque reflue.