Pubblicato il disciplinare modificato dell’STG Boerenkaas

471

 

La GUUE C 136 del 28.3.2022 pubblica il nuovo disciplinare del Boerenkaas, formaggio STG dei Paesi Bassi. A pasta (semi-)dura, è prodotto a partire da latte crudo proveniente essenzialmente dalle vacche, capre, pecore o bufale proprie dell’azienda agricola. Il formaggio può contenere cumino oppure altri semi, erbe e/o spezie.

Il tenore di grassi del Boerenkaas varia a seconda del tenore di materie grasse del latte adoperato. Il termine Boeren in olandese significa agricoltori, il Boerenkaas è quindi un formaggio preparato nell’azienda dagli agricoltori.

Materie prime:
a) latte crudo;
b) panna o latte magro o parzialmente scremato, ottenuto direttamente a partire dal latte di cui alla lettera a)
c) acqua.

Il latte non deve essere stato sottoposto a un trattamento termico superiore a 40 °C. Il latte deve essere lavorato entro 40 ore dalla mungitura.

 

Materie secondarie e additivi

a) Colture starter (non geneticamente modificate)
b) presame
c) cloruro di calcio
d) nitrato di sodio
e) semi, erbe e/o spezie
f) cloruro di sodio (mediante immersione in salamoia).