Sicilia: proroga dell’aiuto agli allevatori da latte

0
156

La regione Sicilia ha prorogato al 31 ottobre 2022 il termine di presentazione delle istanze per l’aiuto temporaneo eccezionale agli allevatori da latte e agli agricoltori colpiti dalla crisi del conflitto russo-ucraino sotto forma di abbattimento dei ruoli debitori dei Consorzi di Bonifica della Sicilia.

Novità importante: le istanze devono essere inviate non via Pec ma in formato cartaceo con le modalità indicate nell’avviso del 30 agosto 2022, ai singoli ispettorati provinciali dell’Agricoltura (nove in Sicilia, uno per ogni provincia) del territorio di appartenenza.

Il dipartimento regionale dell’Agricoltura precisa che, nel caso degli aiuti agli agricoltori debitori dei consorzi di bonifica, è possibile ricevere il contributo eccezionale anche nei casi di regolari e documentati procedimenti di subentro nella gestione aziendale e nei casi di gestione in affitto delle aziende.
E ancora si precisa che l’aiuto può essere concesso per l’abbattimento dei pagamenti dovuti dagli agricoltori ai consorzi di bonifica cui si è associati per gli anni 2020, 2021 e 2022, sia nei casi di pagamenti ancora non effettuati che già effettuati.

In quest’ultimo caso, i consorzi di bonifica compenseranno agli agricoltori gli importi già versati e oggetto di aiuto ai sensi dell’avviso in questione attraverso operazioni di sgravio sui pagamenti dovuti per gli anni successivi.
L’importo minimo dell’aiuto è di 300 euro e, nei casi di aziende agricole ricadenti su più consorzi di bonifica, potranno essere presentate più domande di aiuto, una per ciascun consorzio di appartenenza. L’importo massimo concedibile per ciascun agricoltore rimane fissato a 35mila euro.