Soddisfazioni dal World Cheese Awards per il Parmigiano Reggiano

0
362
I due formaggi Supergold dell'edizione 2015 (Agrinascente e Venera Vecchia) insieme a G. Arlotti, ideatore della nazionale
I due formaggi Supergold dell’edizione 2015 (Agrinascente e Venera Vecchia) insieme a G. Arlotti, ideatore della nazionale

Al concorso World Cheese Awards 2015 hanno partecipato 35 caseifici, riuniti nella Nazionale del Parmigiano Reggiano, che hanno portato 78 campioni di formaggio di diverse stagionature per sfidarsi con produttori e distributori da tutto il mondo. Complessivamente erano infatti 2727 i formaggi provenienti da 26 Paesi, dall’Australia agli Usa, dal Sud Africa al Nord Europa, giudicati da oltre 250 giurati provenienti da 22 nazioni.

Il concorso WCA si è svolto all’interno della manifestazione Bbc Good Food Show, conclusasi domenica 29 novembre, in cui era presente anche uno spazio di promozione e vendita del Parmigiano Reggiano, curato dalla Nazionale in collaborazione col Consorzio, con tre diverse qualità di Parmigiano Reggiano (pianura, montagna, vacche rosse).

In grande evidenza la prestazione della Nazionale del Parmigiano Reggiano, formaggio Dop più premiato dell’intero concorso, con 7 ori, 11 argenti e 8 bronzi e soprattutto i due Supergold, assegnati ai caseifici Agrinascente (Fidenza di Parma) e Venera Vecchia (Gonzaga di Mantova).

Grande, e più che giustificato entusiasmo in casa Agrinascente.

Dopo il successo della precedente edizione, dove la Cooperativa Casearia Agrinascente aveva vinto due medaglie con il brand Parma2064, l’azienda parmigiana si è infatti superata vincendo quest’anno, le 2 medaglie più prestigiose: Gold e Supergold nella categoria di stagionatura 24/30 mesi del Parmigiano Reggiano.

Il brand Parma2064 è presente da oltre un anno sul mercato britannico, selezionato nel contesto del presidio Slow Food di Londra e presso importanti distributori specializzati.

«Siamo molto soddisfatti del risultato ottenuto che ci ripaga dell’impegno profuso costantemente per migliorare la qualità del nostro prodotto – ha dichiarato Giacomo Ramelli vicepresidente della Coop Casearia Agrinascente – i nostri sforzi iniziano in campagna, nella produzione dei foraggi e nella cura delle vacche, ma il risultato lo vediamo solo dopo almeno 12 mesi, al momento dell’approvazione e della convalida da parte del Consorzio del Formaggio Parmigiano Reggiano. Ma, il massimo del risultato lo otteniamo addirittura 24 mesi dopo». «Replicare il risultato dell’anno scorso è un successo e una conferma della direzione intrapresa dall’azienda – gli fa eco Massimo Vologni, export manager di Parma2064. – La soddisfazione, in questi casi, è grande e condivisa con i titolari delle nostre aziende agricole e con i nostri collaboratori nel caseificio. Essere all’estero, insieme a migliaia di produttori partecipanti al World Cheese Aword e ad oltre 30 altri campioni di Parmigiano Reggiano e ricevere un premio, da una giuria di esperti provenienti dai cinque continenti, è la migliore risposta a tutti i nostri sforzi, sempre orientati al miglioramento della qualità di Parma2064».

La Cooperativa Casearia Agrinascente, fondata nel 1979 a Fidenza, ha realizzato nel 2002 il nuovo stabilimento che permette la produzione di circa 24.000 forme di Parmigiano Reggiano, messe a stagionare nel magazzino interno completamente climatizzato, lavorando ogni anno oltre tredici milioni di litri di latte.

Le 28 medaglie

Categoria di 18-21 mesi
Medaglia d’oro per il Caseificio Venera Vecchia (Bondeno di Gonzaga, MN), che ha poi conquistato anche il Supergold della manifestazione, portando il Parmigiano Reggiano in finalissima;
Medaglia d’argento per i caseifici Punto Latte (Concordia sulla Secchia, MO), Sociale di Ravarano e Casaselvatica (Ravarano, PR);
Medaglia di bronzo al Caseificio Sociale di Querciola (Lizzano in Belvedere, BO).

Categoria di 22-29 mesi
Medaglia d’oro per Cooperativa casearia Agrinascente (Fidenza, PR), che ha anche conquistato il Supergold, partecipando così alla finalissima, e per la Latteria Sociale San Giovanni di Querciola (Viano, RE);
Medaglia d’argento per il caseificio Latteria Sociale San Giovanni di Querciola (Viano, RE), Caseificio Sociale di Querciola (Lizzano in Belvedere, BO), Caseificio Sociale La Cappelletta (San Possidonio, MO), Latteria Coop. di Marano (Parma), Caseificio Caramasche (Pegognaga, MN);
Medaglia di bronzo per il Caseificio Sociale Castellazzo (Campagnola Emilia, RE), Caseificio Sociale di Ravarano e Casaselvatica (Ravarano, PR), Latteria Sociale La Famigliare (Correggio, RE), Caseificio Sociale di Urzano (Urzano, PR).

Categoria sopra i 30 mesi
Medaglia d’oro per i caseifici Latteria Sociale Nuova (Bibbiano, RE), Il Battistero (Varano Melegari, PR), Caseificio sociale Allegro (Castelnovo di Sotto, RE), Caseificio sociale Fior di Latte (Gaggio Montano, BO).
Medaglia d’argento per i produttori Caseificio Sociale di Ravarano e Casaselvatica (Ravarano, PR), Cooperativa Casearia del Frignano (Pavullo, MO), Latteria Sociale Barchessone (Reggiolo, RE), Caseificio Dismano (Montese, MO).
Medaglia di bronzo al Caseificio Gennari Sergio e figli (Collecchio, PR), Antica Fattoria Caseificio Scalabrini (Bibbiano, RE).

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here