Pubblicata la guida IDF sulla biodiversità per il settore lattiero

Il documento dell’International Dairy Federation (IDF) intende fornire un aiuto concreto per migliorare la gestione della biodiversità tramite indicatori misurabili. Considerando la crescita della popolazione mondiale e della domanda globale di alimenti, la produzione mondiale di prodotti lattiero-caseari dovrebbe aumentare ulteriormente. Comunque, tutta la produzione alimentare, compresa la produzione di latte, può avere un impatto sulla biodiversità. Allo stesso modo, una mancanza di biodiversità – intesa in senso lato, dai batteri nel suolo alle api che impollinano le colture – può avere un effetto sulla produzione alimentare. Ecco perché la protezione della fauna selvatica e del loro habitat è così cruciale per la sostenibilità dell’agricoltura nel lungo periodo. Consapevole di queste sfide l’industria lattiera ha il dovere di mitigare il proprio impatto sull’ambiente e sulle specie selvaggi. Pertanto l’IDF ha deciso di riunire in una linea guida i passi necessari per valutare l’impatto della produzione lattiera sulla biodiversità.

Condividi quest’articolo
Invia il tuo commento

Per favore inserisci il tuo nome

Inserisci il tuo nome

Per favore inserisci un indirizzo e-mail valido

Inserisci un indirizzo e-mail

Per favore inserisci il tuo messaggio

Il Latte © 2017 Tutti i diritti riservati

© 2014 Tecniche Nuove Spa • Tutti i diritti riservati. Sede legale: Via Eritrea 21 - 20157 Milano.
Capitale sociale: 5.000.000 euro interamente versati. Codice fiscale, Partita Iva e Iscrizione al Registro delle Imprese di Milano: 00753480151