Aggiornamento mercati 19-7-2023

1134

Non riescono proprio a invertire la tendenza mensile. Poche soddisfazioni per le quotazioni dei principali derivati lattieri UE: burro quotato 458 €/100 kg (-2,4% nelle ultime 4 settimane); SMP scambiato a 240 €/100 kg (-2,6%); WMP a 356 €/100 kg (+0,3%); e infine cheddar a 358 €/100 kg (-0,1%).

Ulteriore ribasso per il prezzo del latte spot italiano a 50,3 c/kg (16/7/2023).

Nella settimana 28 rispetto alle 4 precedenti si ravvisa un ribasso dei costi per l’alimentazione animale (-3,1%) e un rialzo per quelli energetici (+0,9%).

Consegne comunitarie di latte: +0,7% a maggio 2023 e +0,8% nel periodo gennaio-maggio 2023 rispetto ad analogo periodo del 2022.

Evoluzione della produzione lattiera nel gennaio-maggio 2023 rispetto al 2022: latte concentrato (+5,6%), burro e panna (+1,7%), formaggio (+1%), SMP (+0,9%), latte alimentare (+0,1%), WMP (-2,3%) e latte fermentato (-0,1%).

Alcuni dati relativi ai primi 4 mesi del 2023. L’export UE di burro ha perso il 9% verso la Cina e il 24% verso la Gran Bretagna mentre ha guadagnato il 76% verso gli USA. Export UE di formaggio: Giappone (-18%), USA (-10%), UK (+6%). Export UE di SMP: Cina (+51%), Algeria (+171%), Indonesia (-54%).  Export UE di WMP: Oman (-27%), Cina (-26%) e invariato verso UK.

Ora alcuni dati extra UE sempre relativi a gennaio-aprile 2023.
Export neozelandese: butter(oil) +6%, formaggio +8%, SMP +40%, WMP -5%. Export USA: butter(oil) -40%, WMP -38%, SMP -2%, invariato per il formaggio.

Import cinese nei primi 4 mesi del 2023: formaggio +7%, SMP +20%, siero in polvere +44%, caseine +11%, lattosio +28%, butter(oil) -21%, WMP -58% e latte condensato -38%.

Indice generale dell’ultima asta GDT (18/07/2023): -1%. Nello specifico: AMF +3,4%, burro -2,7%, formaggio -10,1%, SMP -0,6% e WMP -1,5%.

 

 

Fonte: European Milk Market Observatory (MMO)