Aggiornamento mercati 21-2-2024

2157

Finalmente inversione di tendenza delle quotazioni delle principali commodity lattiere UE nell’ultimo mese a eccezione della polvere intera (WMP, -0,5% a 361€/100). Questi i rialzi nelle ultime 4 settimane per: burro +1,5% a 548€/100 kg; SMP +0,1% a 251€/100 kg; e cheddar: +0,8% a 361€/100kg.

Flette il prezzo del latte spot italiano a 46 c/kg (18.2.2024).

Nella settimana 7 rispetto alle 4 precedenti, si abbassano i costi per la razione animale (-1,7%) e si alzano quelli energetici +3,4%.

Gli USA sono più competitivi per cheddar e SMP, l’Oceania lo è per il WMP e l’UE per il burro.

E ora i dati sulla raccolta di latte: nell’UE ha guadagnato lo 0,1% nel 2023 rispetto al 2022; nel dicembre 2023, quella australiana il 2,2%, quella neozelandese lo +0,9%, al contrario di quella di USA e UK che hanno perso lo 0,3% e -0,2% rispettivamente.

Evoluzione della produzione lattiera comunitaria nel 2023 (sul 2022): burro (+2,2%), WMP (+3%), panna (+3%), latte alimentare (+0,3%), formaggio (+1,5%), latte fermentato (+1,8%) e condensato (+6,7%), SMP (-4,9%).

Ecco alcuni dati, comunitari ed extra UE, relativi al periodo gennaio-novembre 2023. L’export UE di burro ha perso terreno in UK (-19%) mentre è aumentato in Arabia Saudita (+82%) e USA (+14%). Export UE di formaggi: Giappone -11%; USA -3%; UK +1%.

Queste le esportazioni UE di SMP: Algeria +28% ed Egitto +29%; e di WMP: Oman -17% e UK +11%.

Sempre nello stesso periodo, export neozelandesi: butter(oil) +8%, formaggio +13%, SMP +30% e WMP +3%.

In casa stelle e strisce invece: butter(oil) -56%, formaggio -4%, SMP -4% e WMP -31%.

Infine le importazioni cinesi: formaggio +22%, SMP +7%, siero in polvere +11%, caseine +11%, lattosio +40%, butter(oil) -11%, WMP -38% e latte condensato -32%.

Ultima asta GDT (20.02.2024): indice generale prezzi +0,5%, con: AMF +8,6%, burro +0,1%, SMP +1,3%, formaggio -7,6%, lattosio -1,0% e WMP -1,8%.

Fonte: European Milk Market Observatory (MMO)