Aggiornamento mercati 26-10-2022

0
875

Sono girate in negativo le quotazioni delle principali commodity lattiere comunitarie nell’ultimo mese. Secondo l’Osservatorio UE, il prezzo del burro si è attestato a 692 €/100 kg (-3,5%), quelli di SMP e cheddar hanno perso entrambi il 2,6% (quotando rispettivamente 358 e 469 €/100 kg e a chiudere il WMP: 476 €/100 kg, -1,9%.

Lieve limatura anche per la quotazione del latte spot italiano che scende a 67,8 c/kg (23/10/2022).

Anche nella settimana 42 rispetto alle 4 precedenti continua inarrestabile la corsa dei costi: razione animale a +3,1% ed energia +7,4%.

Nei primi 8 mesi del 2022 le consegne di latte UE hanno perso lo 0,6% rispetto allo stesso periodo del 2021.

Calo produttivo UE nel periodo gen.-ago. 2022: burro (-1,3%), SMP (-2,1%), WMP (-4,8%), latte fermentato (-0,3%), latte alimentare (-0,7%) , condensato (-3,5%), formaggio (-0,8%). In controtendenza la panna (+1,1%).

Nei primi 8 mesi del 2022 l’export comunitario di burro verso la Cina ha ceduto il 30% mentre quello verso gli USA è sceso solo del 2%.

Nello stesso periodo le esportazioni UE di formaggio hanno registrato contrazioni negli USA (-2%) e Svizzera (-4%) e un leggero rialzo in Giappone (+1%).

Per quanto concerne le polveri lattiere UE commercializzate in Cina nei primi 8 mesi i dati sono negativi: -41% per l’SMP (in calo pure in Algeria (-11%) e Indonesia (-25%)) e -7% per il WMP. L’export di WMP guadagna invece in Oman (+22%) e Kuwait (+55%).

Tra gennaio e agosto l’import cinese è in terreno negativo: butter(oil) (-2%), formaggio (-20%), SMP (-25%), WMP (-17%), siero in polvere (-30%), casein(ati)e (-15%), latte condensato (-29%). Lattosio (+9%).

Fonte: European Milk Market Observatory (MMO)