Aggiornamento mercati 29-4-2020

0
230

Nel primo bimestre del 2020 la raccolta del latte UE-27 è aumentata del +3,3% rispetto a gennaio-febbraio 2019: nel solo mese di febbraio 2020 il rialzo a valore è stato di 537.000 t di latte.

Per quanto concerne l’andamento dei prezzi Ue nelle ultime 4 settimane a prevalere è ancora il segno negativo: perdono, come al solito verrebbe da dire, quelli del burro -7,4% (ora a 292 €/100 kg) (-0,9% rispetto alla settimana scorsa), ma anche le quotazioni di SMP (-4,6%, 194 €/100 kg ma +1,6% rispetto la settimana scorsa), di WMP (-2,5%, 266 €/100 kg ma +0,9% rispetto la settimana scorsa) e del cheddar (-0,3%, 303€/100 kg, -0,1% la settimana scorsa).

In calo sia i costi di alimentazione animale (-1,2%) sia quelli energetici (-7,1%) nella settimana 17 rispetto alle 4 settimane precedenti. Analoga tendenza anche per il prezzo del latte spot italiano sceso a 29,8 c/kg (26 aprile 2020).

Negli Stati Uniti e in Oceania nelle ultime 2 settimane, vi è stata una significativa diminuzione dei prezzi del LSP (-7,4% e -7,0%, rispettivamente) e del burro (-9,0% e -1,7%).

In termini di quotazioni di burro, SMP e cheddar, ora gli Stati Uniti sono più competitivi dell’UE e dell’Oceania, continente che primeggia per la convenienza di WMP (26/04).

Fonte: European Milk Market Observatory

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here