Bevande vegetali e latte: confusione anche di prezzo

1250

Fotolia_68272532_MRiportiamo una nota odierna di Coldiretti.

“Costano anche il doppio di quello vero e non sono latte. Sono i drink a base di riso, avena, cocco e soia i cui prezzi – secondo una rilevazione di Coldiretti Lombardia – sfiorano i 3 euro al litro, il doppio del vero latte alta qualità Made in Italy e il triplo di quello a lunga conservazione. «Il consumo di questi prodotti – spiega Ettore Prandini, presidente della Coldiretti regionale – è sempre più legato alla falsa percezione che si tratti di latte, con le stesse proprietà nutrizionali e organolettiche. Quando invece si parla di altro. Serve un piano a livello nazionale e regionale per fare chiarezza una volta per tutte, anche perché esiste una norma europea che impedisce di chiamare latte ciò che non è di origine animale».

 Le bevande vegetali utilizzano invece altri elementi – spiega Coldiretti Lombardia – c’è quella con avena, acqua, semi di girasole e sale venduta a 2,5 euro al litro, oppure quella con acqua, alghe, riso, semi di girasole e sale marino che costa fino a 3 euro al litro ma in commercio si trovano anche preparati a base di soia con prezzi che oscillano, in media, fra 1,85 euro al litro e i 3 euro al litro a seconda del prodotto o del negozio nel quale si acquistano.

«Il fatto che vengano percepiti e a volte presentati come latte – spiega Prandini – danneggia poi la filiera lattiero-casearia italiana dove lavorano 180mila persone e 35mila stalle mungono quasi 11 milioni di tonnellate ogni anno con le massime garanzie di sicurezza e salubrità. Detto questo, ognuno è libero di bere ciò che vuole, ma è giusto che l’informazione sia chiara e trasparente e che da nessuna parte, non solo sulle confezioni, alcune bevande vengano indicate come latte quando proprio non lo sono».”