Contenitori di carta per panna: Tine ci riprova

0
71

Le era andato male il progetto pilota che aveva intrapreso lo scorso anno. Eppure non si è arresa e Tine ha annunciato di aver lanciato le proprie referenze di panna acida in rinnovati contenitori di carta in tutta la Norvegia. L’obiettivo del progetto rimane lo stesso: ridurre il consumo di plastica aziendale di 500 tonnellate ogni anno.

Superata la battuta di arresto

Il risultato del test dell’anno scorso era stato chiaro: i norvegesi vogliono imballaggi più rispettosi dell’ambiente e per questo avevano aumentato i loro acquisti di panna acida di Tine confezionata in carta. Tuttavia, ben presto erano sorti problemi di solidità dei contenitori di carta testati e così Tine aveva dovuto ritornare ai precedenti imballi di plastica. Grazie al dialogo con i consumatori, dopo mesi di sviluppo e test condotti con il fornitore di imballaggi, Tine ha messo a punto il nuovo contenitore sostenibile di cartone. Il coperchio è invece prodotto con quasi l’80% di plastica riciclata. Questo per rispondere all’ambizione di Tine di impiegare entro il 2023 imballi da materie prime rinnovabili o riciclate, sostituendo gli oltre 50 milioni di vasetti di plastica con analoghi di carta.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here