Da Latte Sano la “Donazione Colazione”

79

Non solo impegno per la valorizzazione produttiva della filiera lattiero-casearia con la realizzazione di prodotti di qualità e la promozione del latte fresco locale. Ma anche impegno e continue azioni per una corretta alimentazione, per l’adozione di diete idonee e salutari. E soprattutto per il sostegno del sociale e della solidarietà. Questa è la visione imprenditoriale di Fattoria Latte Sano che è scesa in campo, con “Donazione Colazione”. L’iniziativa mira ad aiutare e sostenere Ad Spem, Associazione donatori sangue problemi ematologici, attraverso forniture di latte e prodotti freschi omaggio per preparare e a offrire la prima colazione a tutti i donatori di sangue che si recheranno nelle strutture dove Ad Spem garantisce il servizio per la donazione di sangue.

Queste le strutture ospedaliere interessate: Policlinico Umberto I, San Camillo, Sant’Andrea e Campus Bio Medico. Il servizio è presente anche all’Università La Sapienza e con postazioni mobili presso amministrazioni pubbliche e private.

L’azienda

Fattoria Latte Sano, che quest’anno celebra i suoi 75 anni di vita, nel 2023 ha lavorato oltre 68 milioni di litri di latte (di cui il 70% di latte fresco), provenienti da una filiera corta e controllata composta da 130 conferenti. Sono due gli stabilimenti di produzione (Roma e Rieti) dell’azienda, quattro le  piattaforme logistiche, 8000 i punti vendita serviti ogni giorno nella regione da oltre 200 mezzi isotermici refrigerati. Fattoria Latte Sano è oggi il primo operatore di latte fresco nel Lazio (storicamente tra le regioni più vocate al suo consumo) e il terzo in Italia, dopo Centrale del Latte Italia e Parmalat, considerando la sua presenza sia nella grande distribuzione organizzata (Gdo) sia quella nel canale del normal trade.  La capacità produttiva è di 75mila litri di latte fresco confezionati ogni ora, che insieme ai 12mila litri di Uht e Esl in bottiglia, si arriva a un totale di 87mila litri l’ora.