Dalla corte UE di giustizia disco verde ai fagi contro la Listeria

0
76

La Corte di giustizia europea (Ordinanza del presidente del Tribunale del 26 settembre 2019. Micreos Food Safety BV contro Commissione europea. Causa T-568/19 R) ha emesso un’ordinanza che consente alle aziende alimentari di continuare con l’uso dei fagi per prevenire la sviluppo e la crescita di Listeria nei cibi pronti, in assenza di un quadro giuridico europeo.

I fagi che uccidono specificamente la Listeria possono essere usati durante la trasformazione agro-alimentare per prevenirne la crescita nel cibo, crescita che può avvenire anche quando gli alimenti sono riposti sugli scaffali dei negozi o nel frigorifero di casa.

Per rispondere sia alla necessità delle aziende alimentari di avere a disposizione strumenti per la sicurezza alimentare sia a quelle di clean labelling manifestate dai consumatori, i fagi possono rappresentare una soluzione. Tuttavia, proprio la differenza di tale metodo rispetto a quelli esistenti è stata la vera causa del ritardo della loro accettazione nell’UE.

Secondo il prof. Martin Loessner del Politecnico federale di Zurigo, «come dimostrato e confermato da indagini scientifiche indipendenti negli ultimi 15 anni, i fagi sono sicuri, naturali e offrono un modo semplice quanto efficace per prevenire la Listeria nei nostri cibi».

Nel 2006 negli Stati Uniti, il fago anti-Listeria Listex™, prodotto dall’olandese Micreos Food Safety, è stato il primo fago generalmente riconosciuto sicuro (GRAS) e approvato come coadiuvante alla trasformazione alimentare dalla FDA. I fagi sono diventati da allora uno strumento di sicurezza alimentare a disposizione per l’industria in tutti i continenti. Ma mentre questa innovazione europea è stata largamente accettata in tutto il mondo, nella stessa Europa la disponibilità del prodotto è stata impedita dall’incertezza normativa. Con l’ordinanza della Corte di giustizia europea, questa ambiguità viene risolta e Listex può essere usato nel contrasto alla Listeria.

Secondo Frank Devlieghere, microbiologo dell’Università di Ghent: “Sradicare la Listeria, anche sotto le più stringenti norme d’igiene e i controlli qualitativi, è quasi impossibile”. Specialmente i cibi pronti sono a rischio di contaminazione da Listeria, poichè essi di solito non vengono riscaldati prima del consumo. Numerosi articoli scientifici confermano l’efficacia di Listex™ su prodotti suscettibili a Listeria. L’efficacia e la sicurezza di tale prodotto sono state confermate anche dall’EFSA.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here