Due certificazioni internazionali per Dalter

1353

Caseificio_Colline-Selvapiana-Canossa_InternoControllato da Dalter Alimentari, azienda attiva nel settore del confezionamento dei formaggi grattugiati e porzionati freschi, il caseificio Colline di Selvapiana e Canossa ha ottenuto la certificazione BRC (British Retail Consortium) livello A e la certificazione IFS (International Food Standard) livello A. Esprime soddisfazione Alberto Viappiani, ceo di Dalter Alimentari e presidente di Colline di Canossa: «Il caseificio Colline di Selvapiana e Canossa, che ha il numero di matricola 417, rappresenta un caso peculiare: nel panorama dei 350 caseifici del comprensorio del Parmigiano Reggiano, siamo infatti una delle poche (poco più del 5%) realtà certificate. Gli standard BRC e IFS appena ottenuti confermano che la strada dell’integrazione della filiera produttiva del Parmigiano Reggiano intrapresa nel 2005 è vincente. Inoltre aver ottenuto queste importanti certificazioni per la prima volta ottenendo per entrambe il livello A, il più alto possibile, è motivo di orgoglio. Ricordo anche che il caseificio è in possesso anche della certificazione ICEA per la produzione di Parmigiano Reggiano biologico: a oggi produciamo quattro forme biologiche al giorno, che saliranno a 10 dal mese di agosto».

Determinanti per l’ottenimento delle certificazioni BRC e IFS sono stati gli investimenti effettuati per l’ammodernamento strutturale e tecnologico del Caseificio Colline di Selvapiana e Canossa. Oggi questa realtà è dotata di 30 caldaie (in origine erano 12) e di un magazzino per la stagionatura con una capacità di 14.000 forme. Tra le novità più recenti, il salatoio a immersione e la camera di asciugatura.

«L’investimento complessivo da parte del Gruppo Dalter è stato di due milioni di euro» ha spiegato Alberto Viappiani.