FDA rilascia due linee guida sull’etichettatura nutrizionale

0
528

L’americana Food and Drug Administration ha reso pubbliche due linee guida (una in fase di bozza e una definitiva) in tema di etichettatura nutrizionale.

La prima guida, ancora in bozza, è  “Food Labeling: Serving Sizes of Foods That Can Reasonably Be Consumed At One Eating Occasion, Reference Amounts Customarily Consumed, Serving Size-Related Issues, Dual-Column Labeling, and Miscellaneous Topics: Guidance for Industry” (“Etichettatura alimentare: porzioni di alimenti che possono essere ragionevolmente consumati in un unico pasto, quantità di riferimento abitualmente consumata, problematiche in tema di porzioni, etichettatura a doppia colonna e argomenti vari: orientamenti per l’industria).

Essa fornisce diversi chiarimenti in merito a:

  • definizione di una confezione monodose,
  • quantità di riferimento abitualmente consumate, che vengono utilizzate dalle aziende per il dimensionamento della porzione,
  • etichettatura a doppia colonna e
  • quesiti vari, come i requisiti relativi alle confezioni multipack.

La seconda guida, che è definitiva, ha per titolo “Nutrition and Supplement Facts Labels: Questions and Answers Related to the Compliance Date, Added Sugars, and Declaration of Quantitative Amounts of Vitamins and Minerals: Guidance for Industry “(Etichettatura nutrizionale e di alimenti arricchiti: domande e risposte relative alla data di conformità, zuccheri aggiunti e dichiarazione di quantità aggiunte di vitamine e minerali: guida per l’industria)”.

Le due linee guida hanno lo scopo di aiutare i produttori a conformarsi ai nuovi regolamenti sull’etichettatura che entreranno in vigore dal 1° gennaio 2020 per i produttori con vendite annuali di almeno 10 milioni di dollari, e un anno dopo per i produttori con vendite annuali inferiori a tale soglia.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here