Froneri ha investito 50 milioni di euro in Serbia

0
170

Alcuni dei marchi di gelato più apprezzati dai consumatori serbi (e non solo) sono prodotti nel moderno stabilimento Froneri Adriatic di Stara Pazova ed esportati in tre continenti. Grazie a un piano quinquennale di investimenti da 50 milioni di euro, Froneri ha trasformato un piccolo stabilimento locale in una fabbrica all’avanguardia che si appresta a diventare il principale impianto produttivo di gelati dell’Europa sudorientale. Sono, infatti, più di 200 le referenze prodotte da 13 linee nuove e aggiornate di Stara Pazova, che afferiscono a marchi tanto di fama mondiale – Milka, Oreo, Nesquik, Cadbury, Daim – quanto conosciuti sul mercato serbo con il brand Nestlé Ice-Cream, come Best, Nirvana, Topgun, Pirulo, Hit, Aloma e Familia.

Dal sito serbo coni gelato, coppette e confezioni famiglia raggiungono il Regno Unito, quasi tutti i Paesi europei, ma anche Israele, Sud Africa e Stati Uniti. Froneri Adriatic esporta in più di 25 nazioni per un valore dell’export di oltre 38 milioni di euro nel 2020.

Le tappe

Nel giugno 2018 Froneri Adriatic ha investito 20 milioni di euro nella ristrutturazione e ampliamento dell’ex stabilimento Delta/Nestlé a Stara Pazova. In seguito, l’azienda ne ha aggiunti ulteriori 30 milioni. La superficie del vecchio stabilimento è stata quasi raddoppiata sino agli odierni 24.000 mq, mentre le capacità produttive sono cresciute del 60%.

Nell’impianto sono impiegati circa 182 dipendenti a tempo pieno e più di 450 lavoratori stagionali.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here