Gestione e controllo dei caseifici

0
486

Il software Ad Hoc Yala, sviluppato da Gruppo Filippi con tecnologia Zucchetti, permette di ottimizzare i processi produttivi, commerciali e amministrativi delle aziende lattiero-casearie.

Nella sua sede di Vicenza, il Gruppo Filippi progetta soluzioni software personalizzate per la gestione completa delle aree commerciali, amministrative, logistiche e produttive delle piccole e medie imprese. A partire dalla consulenza fino all’addestramento e alla formazione, dispone di un team di tecnici che accompagnano i clienti lungo tutto il percorso dell’informatizzazione. Distribuendo i programmi Zucchetti, può sviluppare su misura soluzioni modulari per ogni esigenza del lattiero-caseario. Proprio in merito a questo settore, Paolo Filippi e Ivan Rampon, rispettivamente titolare e direttore commerciale, ci hanno raccontato com’è organizzata la loro proposta gestionale.

Paolo Filippi, titolare
Ivan Rampon, direttore commerciale

Chi è e che cosa fa il Gruppo Filippi?

Paolo Filippi: siamo una software-house partner di Zucchetti specializzata nel settore alimentare. I continui investimenti sulla piattaforma Zucchetti ci permettono di proporre soluzioni web di CRM, produzione alimentare, amministrazione, logistica, archiviazione documentale e B2B. Accompagniamo i clienti lungo tutto il percorso verso l’efficienza totale, permettendo loro di raggiungere gli obiettivi di miglioramento che si sono prefissati rivolgendosi a noi.

Ivan Rampon: commercialmente parlando, operiamo con una strategia che si basa sulla trasversalità degli applicativi, la professionalità e la capacità di adattamento alle evoluzioni di mercato. Partiamo dal presupposto che le moderne tecnologie permettono a tutte le aziende, piccole o grandi, di lavorare in modo efficiente solo con un accesso costante alle informazioni critiche dell’impresa. Il nostro obiettivo principale è mettere a disposizione dei clienti know-how tecnico attraverso servizi di analisi, progettazione, assistenza e formazione continui.

La digitalizzazione ha accelerato i cambiamenti e il progresso in tutto il settore alimentare. Come è strutturato il gestionale Ad Hoc Yala, e che cosa offre in particolare agli operatori del lattiero-caseario?

Filippi: il software gestionale su base Zucchetti Ad Hoc Yala nasce dalla nostra ventennale esperienza. Specifico per il settore lattiero-caseario, consente ai nostri clienti di ottimizzare la gestione dei processi amministrativi e commerciali, l’acquisizione delle merci e conseguente stoccaggio e trasformazione, i controlli di qualità, la tracciabilità. Il tutto rispettando la legislazione europea. Dalla raccolta del latte all’analisi delle informazioni; dalla definizione degli obiettivi all’adozione di decisioni strategiche; dall’esecuzione operativa al monitoraggio dei risultati: il software supporta le imprese produttrici e distributrici in ogni singola necessità, integrando controllo di gestione, business intelligence e produzione. In estrema sintesi, Ad Hoc Yala offre la possibilità a produttori e distributori caseari di organizzare e controllare la propria attività a 360 gradi, spaziando dalla raccolta degli ordini agenti alla gestione della tentata vendita, dalla fatturazione EDI/GDO al CRM, comprese le aree più critiche.

Rampon: Ad Hoc Yala ridefinisce il concetto di soluzione integrata nel settore lattiero-caseario grazie a una copertura completa delle aree commerciali, amministrative, logistiche, produttive e finanziarie, anche in modalità mobile. Garantisce personalizzazione totale, oltre a un’avanzata interfaccia interattiva che facilita la creazione di qualsiasi report o analisi in tempo reale. Oltre a gestire la produzione, ottimizza il lavoro nelle aree commerciale e di logistica attraverso la tracciabilità dei lotti, il controllo del peso, l’analisi delle rese, la gestione della stagionatura, il controllo dei costi di trasporto, l’interfacciamento alle peso/prezzatrici, la qualità dei fornitori, l’evasione degli ordini e fino ai contratti e premi dei clienti.

Di quali e quanti moduli dispone Ad Hoc Yala? Sono disponibili app e l’utilizzo attraverso tablet o via web?

Filippi: vi sono moduli per ogni funzionalità, a partire dalla doppia unità di misura per le giacenze di articolo e lotto e per i movimenti di magazzino. È possibile controllare che il peso medio del prodotto movimentato rientri nei valori di tolleranza ma anche determinare i cali di peso tipici delle fasi di stoccaggio e stagionatura. Il programma consente di codificare le fasi di stagionatura, aggiornando automaticamente le disponibilità, e di monitorare i costi di trasporto e la contabilità di borderò e mercuriali. La struttura degli archivi gestionali permette di indirizzare la variante articolo/cliente su una specifica linea, attraverso un interfacciamento con le bilance di peso/prezzatura. Attraverso una app di logistica è possibile evadere gli ordini clienti e fornitori, monitorando gli inventari fisici di magazzino.

Rampon: l’area commerciale è molto performante, perché offre la possibilità di raccogliere ordini di tentata vendita e/o raccolta ordini agenti da tablet o via web. Attraverso un portale dedicato, i clienti hanno la possibilità di gestire contratti, insegne, premi e fatturazione tipiche della grande distribuzione. Ma non tralasciamo nemmeno gli aspetti aziendali più critici, tra cui la gestione dei rapporti di qualità dei fornitori e l’analisi del loro grado di affidabilità. Sui nuovi fornitori non classificati è possibile codificare una serie di controlli per ogni consegna. Mentre per quanto riguarda il controllo dei prodotti è possibile una migliore tracciabilità della logistica e dei movimenti di magazzino.

L’aumento dell’efficienza derivante dall’impiego del vostro software che cosa comporta, nella pratica?

Filippi: attraverso l’interfaccia di dichiarazione di produzione, per esempio, il nostro gestionale permette di monitorare i costi e di analizzare le rese e la tracciabilità, con un report impostabile su base quotidiana, settimanale o mensile. Garantita da un’apposita app, la raccolta del latte può essere organizzata per giro, distinta o individualmente, con informazioni su temperatura del latte, quantità e stoccaggio nel mezzo. In questo caso la flessibilità e l’efficienza di controllo coinvolgono le operazioni di movimentazione, conferimento, qualità e costo del latte. Grazie alla gestione completa della produzione, per fare un altro esempio, i clienti eliminano i tempi di inattività ottimizzando l’impiego di personale e macchine, con conseguente riduzione anche dei consumi energetici e ripercussioni positive su finanze e ambiente.

Rampon: un altro esempio pratico è la riduzione degli errori umani. Infatti la procedura mobile del software gestisce passo dopo passo ogni fase di produzione. Per i formaggi stagionati, per esempio, è possibile registrare i dati di pesatura e la posizione delle forme. In questo modo l’operatore sa sempre dove si trova un lotto di produzione. Anche la posizione delle forme nei magazzini di stagionatura e la compilazione degli inventari sono facilitate, con conseguente riduzione dei margini di errore degli operatori.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here