Granarolo acquisisce il 50,01% di Quality Brands International

1223

L’operazione consentirà a Granarolo di consolidare la propria presenza nella penisola ellenica, un mercato nel quale il gruppo opera da 10 anni attraverso QBI, storico distributore di prodotti dairy europei in Grecia. QBI ha chiuso il 2016 con un fatturato di 20,2 milioni di euro. «Pur essendo presente in oltre 62 paesi del mondo, l’Europa rappresenta il mercato di sbocco d’elezione del gruppo Granarolo. Il mercato greco è particolarmente significativo avendo uno dei più alti consumi pro capite di formaggi d’Europa. In QBI abbiamo trovato un distributore importante, conosciuto perché lavora da tempo con il nostro gruppo, nella famiglia Panteliadis (attuale socio di maggioranza) un partner focalizzato sui prodotti dairy in Grecia e che ha consolidati rapporti con le principali catene greche. Ci siamo dati un obiettivo comune: raggiungere i 23 milioni di euro di fatturato nel 2017» così ha commentato Gianpiero Calzolari, presidente del gruppo Granarolo. «Questo accordo strategico – dichiara Stefanos Panteliadis, presidente di QBI SA e della società Epirus SA, uno dei più significativi produttori di feta greca – è una conferma dell’importanza che attribuiamo alle cooperazioni internazionali. I vantaggi del nostro accordo con Granarolo non sono limitati a rafforzare in modo significativo QBI come operatore nel mercato dei formaggi in Grecia, nei Balcani e a Cipro, ma anche a dare un ulteriore impulso ai prodotti Epiros, attraverso la rete internazionale di Granarolo, diffusa in oltre 20 Paesi dove non abbiamo, attualmente, alcuna presenza».