Granarolo e Latte Maremma: le strade delle due coop si incontrano

117

“Latte Maremma e Granarolo insieme: un’operazione strategica, un patrimonio di competenze e professionalità che rimane così nell’ambito della cooperazione”. Con queste parole Fabrizio Tistarelli, presidente della cooperativa grossetana Latte Maremma, ha salutato il via libera dei soci all’operazione. Cioè l’affitto per 6 anni del ramo d’azienda inerente alla produzione e commercializzazione di latte del Consorzio Produttori Latte Maremma. A siglare il contratto per la controparte, Maremma 1961, società controllata da Granarolo.

Commenta Tistarelli: “Per le 45 aziende agricole che aderiscono al consorzio del Latte Maremma, Granarolo è una garanzia di sicurezza anche finanziaria, un gruppo da 3mila dipendenti. Siamo certi che il brand, che gode di ottima reputazione, saprà ulteriormente affermarsi sul territorio di riferimento. Con questo nuovo assetto riusciamo a garantire una linea di prodotti più ampia”.

I termini

Il Consorzio Produttori Latte Maremma continuerà la raccolta delle 16mila tonnellate di latte prodotto annualmente dalle 26 aziende socie. Dal canto suo, Maremma 1961 assicurerà, sempre a marchio Latte Maremma, la medesima territorialità e qualità dei prodotti. Lo stabilimento grossettano si affiancherà pertanto all’altro sito regionale di Granarolo deputato alla caseificazione di Pecorino toscano.

(fonte: Il Sole 24 Ore, Radiocor)