Il Taleggio pensa a ripartire

0
193

La crescita continua del Taleggio DOP avvenuta negli anni ha portato a un giro d’affari superiore a 103.000.000 euro. Secondo i dati appena diffusi dal Consorzio di Tutela Taleggio, nel mese di aprile si è verificato un calo della produzione del 19,6% rispetto allo stesso mese dell’anno precedente e dell’8,3% nel primo quadrimestre. Le maggiori difficoltà sono derivate dalla chiusura totale del canale horeca e da un’improvvisa cancellazione degli ordini del canale dell’ingrosso che segna meno 30%, a cui si aggiunge un 50% in meno di ordini dai clienti esteri.

Per questo il consorzio intende rimodulare il piano marketing per l’anno in corso e attuare politiche di sostegno in accordo con il governo e la regione Lombardia.

“Abbiamo dovuto rivedere le nostre azioni alla luce di una situazione atipica e, fino a qualche mese fa, inimmaginabile – ha dichiarato Lorenzo Sangiovanni, presidente del Consorzio Tutela Taleggio. – L’investimento verso l’export, settore per noi in forte crescite prima dell’inizio dell’emergenza, è stato inevitabilmente rimandato a causa della cancellazione, per esempio, delle fiere di settore estere a cui il consorzio avrebbe aderito. Continuiamo a investire sull’Italia, anche con una campagna di comunicazione a oggi in corso. Per sostenere i nostri consorziati in questo momento di difficoltà ci siamo rivolti alla regione Lombardia e siamo in dialogo con il MiPaaf affinché il Taleggio DOP rientri nei piani per l’aiuto agli indigenti”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here