La FDA autorizza più vitamina D in latte e bevande alternative

1270

shutterstock_32265211L’americana Food and Drug Administration ha approvato un aumento della quantità di vitamina D che è possibile aggiungere al latte e ha autorizzato l’impiego di tale vitamina anche nelle bevande vegetali alternative al latte come quelle ottenute da mandorla e cocco, e a dessert vegetali alternativi allo yogurt. L’aggiunta di vitamina D era già stata autorizzata nelle bevande a base di soia, ma la FDA ha ora approvato un aumento della qualità addizionabile. La decisione, che modifica gli attuali regolamenti sugli additivi alimentari, permetterà ai produttori di aggiungere volontariamente fino a 84 UI/100 g di vitamina D3 al latte, 84 UI/100 g di vitamina D2 alle bevande vegetali, e 89 IU/100g di vitamina D2 ai dessert vegetali.

I nuovi livelli di fortificazione sono in vigore da ieri.