L’Italia incalza la Commissione UE per un pronto sostegno alla filiera

623

Un intervento immediato ed efficace della Commissione europea perché alla filiera agricola e alimentare italiana arrivino chiari e concreti segnali di sostegno.

È quanto ha nuovamente sollecitato stamane il ministro Teresa Bellanova al commissario europeo all’agricoltura Janus Wojciechowski che, prendendo atto delle richieste italiane, ha assicurato una risposta della Commissione nei prossimi giorni.

“La fase che stiamo attraversando è estremamente complicata e dobbiamo tutti insieme impegnarci al massimo per affrontare le diverse emergenze e sostenere quotidianamente le nostre aziende”, ha esordito Bellanova, ribadendo quanto contenuto nel documento italiano già inviato alla Commissione: attivazione degli strumenti di mercato previsti dal regolamento OCM e di quelli necessari a fronteggiare il blocco del canale horeca, risorse per soddisfare le richieste del mondo produttivo, semplificazione e flessibilità nelle procedure e nell’utilizzo degli strumenti.

Bellanova ha inoltre chiesto al commissario di adoperarsi per attivare immediatamente gli strumenti di mercato, già previsti dal regolamento dell’OCM, per alleviare le difficoltà di comparti come quello lattiero messo a dura prova. Per quest’ultimo il ministro italiano ha suggerito l’attivazione di misure quali lo stoccaggio privato di formaggi e anche per il latte refrigerato e i semilavorati.