Lo yogurt? Confezionato in poliaccoppiato

395

 

Facendo seguito alla richiesta dei consumatori norvegesi per pack sostenibili, TINE ha adottato imballi di cartone di grande formato per il confezionamento dello yogurt.

“I norvegesi si aspettano che le aziende e lo stato si assumano la responsabilità della sostenibilità. Così per rispondere alle esigenze dei consumatori TINE ha deciso di fare la propria parte e di lanciare lo yogurt in cartoni di grande formato” ha dichiarato Bjørn Malm, responsabile della sostenibilità di TINE.

85% di plastica in meno

Rispetto a un contenitore di plastica di analoga capacità, il cartone di yogurt di TINE contiene l’85% di plastica in meno. Diffuso in Svezia e Danimarca, lo yogurt in imballo di carta è desueto in Norvegia. Ma questo non ha fermato il player lattiero.

“Stiamo scommettendo molto nel lancio delle nostre referenze più popolari in cartone. Stiamo conducendo prove e speriamo che sempre più consumatori si convincano che il futuro è nello yogurt in cartone. Ciò porterebbe a un consistente risparmio di plastica. Siamo uno dei maggiori utilizzatori di imballaggi in Norvegia, quindi siamo costantemente alla ricerca di modi per rendere i nostri imballaggi più rispettosi dell’ambiente. Continueremo fino a quando tutti i nostri pack saranno realizzati con materiale rinnovabile o riciclato. E i contenitori usati devono poter essere riciclati” continua Malm.

Nel 2022, TINE ha risparmiato in totale 250 tonnellate di plastica, anche adottando il confezionamento in busta per i formaggi grattugiati al posto delle vaschette di plastica. Con l’uso del poliaccoppiato per lo yogurt TINE potrà ulteriormente ridurre il consumo di plastica.

La produzione di imballaggi più grandi in cartone produce anche meno emissioni rispetto a quella di imballi di capacità inferiore e di plastica, sottolinea infine Malm.