Newlat vuole essere protagonista

0
311

Sono trascorsi 90 giorni dalla quotazione e Newlat Food Spa, detentrice di brand quali Buitoni, Matese, Giglio e Polenghi, ha svelato un articolato piano a cui sta lavorando. Tre le direttrici: sviluppo per linee esterne; rafforzamento del management; incremento di partnership industriali.

Circa il primo, Newlat Food sta dialogando con gli azionisti in merito a due possibili target già identificati, al fine di poter annunciare la prima acquisizione nei prossimi mesi. Nel mirino della società vi sarebbero infatti un’azienda che opera in Germania nel segmento Health & Wellness con un fatturato di circa 200 milioni di euro e un’altra che opera in Italia nel settore Milk & Dairy e Healthy con un fatturato di circa 180 milioni di euro.

Per rafforzare il management, Newlat Food ha deciso di avvalersi di due professionisti di comprovata esperienza che contribuiranno a sviluppare le competenze finanziarie e di accounting.

Infine, tra dicembre 2019 e gennaio 2020 Newlat Food ha visto concludersi positivamente tre audit, presso l’impianto parmense di Ozzaro Taro, effettuati da tre multinazionali operanti nel baby food. Ciò rappresenta la base per la sottoscrizione di partnership industriali finalizzate alla fornitura di latte in polvere per formule per bambini, che la società prevede di perfezionare entro i prossimi 30-60 giorni.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here