Operazione OPSON IX: 320t di prodotti dairy rimossi dal mercato

0
148
immagine cortesia Europol

Europol e INTERPOL coordinano l’operazione OPSON 2020 mirata al contrasto del traffico di alimenti e bevande contraffatte oppure di qualità inferiore agli standard. Nona operazione del suo genere, OPSON IX si è sviluppata tra dicembre 2019 a giugno 2020 e ha coinvolto le autorità di 83 Paesi. Hanno fornito il loro supporto anche l’Ufficio europeo antifrode (OLAF), la Commissione europea, l’ufficio dell’Ue per la proprietà intellettuale (EUIPO), le autorità nazionali alimentari e partner del settore privato.

Antefatto

Purtroppo, alimenti e bevande contraffatti e scadenti si trovano sugli scaffali dei negozi di tutto il mondo. La crescente vendita online di tali prodotti potenzialmente pericolosi costituisce una minaccia significativa per la salute pubblica. L’operazione OPSON intende combattere la criminalità organizzata coinvolta in tale ambito. Le attività operative di quest’anno hanno riscontrato una nuova tendenza preoccupante: l’infiltrazione di prodotti di bassa qualità nella filiera alimentare, forse dettata dalla pandemia di Covid-19.

Coinvolta anche la filiera lattiera

Pur non comparendo tra i principali alimenti sequestrati, l’operazione ha interessato anche il comparto lattiero. Il progetto, che ha visto partecipare Bulgaria, Italia, Francia, Grecia, Portogallo, Svizzera, ha portato al sequestro di 320 tonnellate di prodotti lattiero-caseari di contrabbando o di qualità scadente. Le autorità nazionali hanno sequestrato latte e formaggi in cattivo stato di conservazione che costituivano una minaccia per la salute dei consumatori. Inoltre, sono state distolte dal mercato pure 210 tonnellate di formaggio, che non si potevano fregiare della denominazione protetta.

Un’indagine bulgara ha rivelato la presenza in un magazzino non registrato di sette campioni di formaggio positivi per l’amido e l’E. coli. Le autorità hanno sequestrato 3,6 tonnellate di derivati lattiero-caseari non sicuri, che avrebbero dovuto essere trasformati in formaggio fuso.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here