Per Granarolo acqua gelida a risparmio energetico

86

Granarolo ha scelto per lo stabilimento di Usmate Velate (MB) l’I-Chiller di Simbiosi. Il sistema permette di produrre acqua gelida senza l’uso di alcun additivo chimico e le tradizionali vasche del ghiaccio, che solitamente comporta un grande dispendio di energia e risorse. Attraverso l’I-Chiller Granarolo conta di generare un risparmio di energia elettrica del 55% e quindi un calo delle emissioni in atmosfera di circa 450 tonnellate di CO2 equivalenti all’anno.

“Tra circa vent’anni avremo bisogno del 60% in più di derrate alimentari a livello globale – ha commentato Piero Manzoni, CEO di Simbiosi. – Per aiutare le aziende agroalimentari come Granarolo ad affrontare le sfide che la sostenibilità ci chiede applichiamo soluzioni innovative che si ispirano a quanto fa la natura e in grado di favorire una vera transizione verso modelli di economia rigenerativa nelle filiere industriali e nel territorio”.

“Da alcuni anni collaboriamo con Simbiosi, un partner con il quale in diversi stabilimenti del gruppo, al Nord e al Sud siamo intervenuti per ottimizzare la produzione e ridurre i consumi di energia termica e frigorifera. La sostenibilità è infatti un asset della strategia del gruppo e anche nel piano strategico 2024-2027 rappresenta un elemento attorno al quale ruotano le scelte del consiglio di amministrazione e del management” ha commentato Paolo Cantarelli, Direttore Operations del Gruppo Granarolo.