Premiato l’impegno di Tetra Pak in tema di sostenibilità e clima

0
143

 

Tetra Pak è tra le 50 aziende di riferimento nel mondo per la sostenibilità e il clima. Il riconoscimento alla multinazionale, attiva nelle soluzioni per il trattamento e il confezionamento degli alimenti, è arrivato dal progetto “50 Sustainability and Climate Leaders”, promosso dalla comunità imprenditoriale internazionale, per l’impegno come guida al cambiamento per un futuro sostenibile, raccontato in un documentario che ne illustra il percorso.

Il video presenta alcune interviste ai membri del Global Leadership Team di Tetra Pak, evidenziando come il ruolo del settore alimentare nella lotta al cambiamento climatico stia diventando sempre più centrale. Nel documentario si sottolinea anche l’importanza di accelerare il processo di decarbonizzazione e di favorire la collaborazione tra più realtà con l’obiettivo di guidare la trasformazione sostenibile dell’industria dell’imballaggio alimentare, affrontando sfide complesse e sfaccettate come il riscaldamento globale, la circolarità e la biodiversità.

 

Il cibo è un elemento critico ma spesso trascurato nella questione climatica. Il sistema alimentare globale è responsabile del 26% delle emissioni globali di gas serra (GHG)[, mentre l’8% delle emissioni totali è causato dagli sprechi alimentari. In altre parole, se lo spreco di cibo fosse un Paese, sarebbe il terzo produttore mondiale di emissioni. Inoltre, la pandemia da COVID-19 ha messo in luce le debolezze del sistema alimentare mondiale, che saranno ulteriormente amplificate dalla crescita della popolazione mondiale a 9,1 miliardi prevista entro il 2050.

La visione dell’azienda

Il packaging alimentare ad alte prestazioni svolge quindi un ruolo fondamentale per l’alimentazione mondiale, ma deve farlo in modo sostenibile. Per ridurre al minimo l’impatto sul clima, contribuendo al contempo a garantire la sicurezza alimentare per il futuro, Tetra Pak ha adottato una visione completa del ciclo di vita delle sue soluzioni, lavorando sempre in maniera collaborativa.

Questo significa:

-Massimizzare l’uso di materiali da fonti rinnovabili e reperirli in modo responsabile per proteggere la biodiversità.

-Ridurre al minimo l’impatto del carbonio nelle sue operazioni e quello generato dalla sua catena del valore, ad esempio accelerando il passaggio ad energie rinnovabili e intensificando gli investimenti per sviluppare soluzioni di lavorazione e confezionamento a basse emissioni di carbonio.

-Consentire un maggiore accesso al cibo sicuro riducendo gli sprechi alimentari: la tecnologia di riempimento asettico, che Tetra Pak ha introdotto nell’industria alimentare nei primi anni ’50, consente la distribuzione e lo stoccaggio senza richiedere una refrigerazione ad alta intensità energetica.

-Promuovere un’agenda attiva per lo sviluppo di catene del valore sostenibili per il riciclo.

Pack sostenibili

Adolfo Orive, presidente & CEO Tetra Pak, sottolinea: “La nostra azienda è stata fondata sulla filosofia che una confezione dovrebbe far risparmiare più di quanto costa. La sostenibilità è sempre stata al centro di tutto ciò che facciamo. In quanto tale è anche un elemento fondamentale della nostra strategia 2030, quindi siamo orgogliosi di ricevere questo riconoscimento da parte del settore per il lavoro svolto fino ad oggi.

Abbiamo già fatto grandi passi avanti nel nostro percorso per aprire la strada a un futuro sostenibile. Tuttavia, con l’attuale crisi climatica e le prossime sfide per la sicurezza alimentare, riteniamo che l’industria del packaging alimentare abbia bisogno di un cambiamento importante nella sua evoluzione. La nostra ambizione è realizzare la confezione alimentare più sostenibile al mondo. Questo significa creare cartoni interamente realizzati con materiali da fonti rinnovabili o riciclati, completamente riciclabili e a emissioni zero. Consideriamo questo l’unico modo per proteggere ciò che è buono: cibo, persone e pianeta.”

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here