Promuovere il prodotto lombardo rimesso sul mercato

0
302

«È necessario attivare una campagna di sensibilizzazione dei consumatori che passi anche attraverso una modalità di individuazione e promozione di quella parte di prodotto che è stata salvata dalla distruzione e rimessa sul mercato direttamente come materia prima o sotto forma di prodotti trasformati, da parte di quei soggetti che hanno aderito volontariamente all’appello di Regione Lombardia». Lo ha spiegato l’assessore regionale all’Agricoltura Gianni Fava, facendo il punto sulla situazione del comparto lattiero caseario in Lombardia, con una comunicazione alla Giunta regionale. «Una campagna promozionale sul prodotto che Regione Lombardia non solo auspica – ha aggiunto Fava – ma che intende sostenere in modo aperto e forte. Questo perché può rappresentare un’iniziativa di educazione alimentare e di acquisto consapevole da parte dei nostri consumatori su un prodotto come il latte Uht, che vede un utilizzo di latte straniero prevalente, a fronte di disponibilità di materia prima nazionale».

Per questo l’assessorato avrebbe incontrato la grande distribuzione «per verificare la possibilità di una presa di contatto con i trasformatori che si erano impegnati a ritirare il prodotto latte e le conseguenti eventuali possibilità di collocazione del prodotto (latte a lunga conservazione Uht)».

«Tutto questo sforzo – ha concluso Fava – assai apprezzabile anche perché operato in una fase emergenziale, deve però trovare consolidamento in una strategia più complessiva sul comparto e in particolare sulla promozione della materia prima latte di origine e provenienza italiana».

Fonte: Lombardia Notizie

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here